Video 2 min

World Of Warships: Wargaming svela le prime tre nazioni che riceveranno i sottomarini

Wargaming alza il sipario sull’attesissima nuova classe di navi del suo popolare gioco di combattimento navale con un trailer e un video di gameplay

Dopo il recente annuncio dell’arrivo dei sottomarini giocabili in World of Warships, il publisher e sviluppatore Wargaming ha svelato ulteriori dettagli sulle funzioni speciali e sul lancio della tanto attesa classe di navi in occasione di Gamescom 2019.

Saranno tre le nazioni che per prime riceveranno queste navi da combattimento stealth:

  • Gli Stati Uniti: Cachalot (livello VI), Salmon (livello VIII) e Balao (livello X).
  • Germania: U-69 (livello VI), U-190 (livello VIII) e U-2501 (livello X).
  • Russia: S-1 (livello VI), L-20 (livello VIII) e K1  (livello X).

Nelle prossime due settimane i giocatori potranno dare una prima occhiata ai sottomarini in occasione della fase di Super Test. I comandanti in erba potranno divertirsi in un evento PvP che si svolgerà in autunno, durante il quale potranno provare i sottomarini in dotazione per un tempo limitato alle prime tre nazioni; potranno così farsi un’idea di tutte le novità della nuova classe di navi ancor prima della pubblicazione ufficiale. Wargaming ha intenzione di estendere l’utilizzo dei sottomarini anche alle altre nazioni in futuro, con a seguire la flotta giapponese e l’introduzione di nuove navi ricercabili e premium.

L’unicità dei sottomarini risiede nella loro abilità di comparire nei luoghi meno prevedibili e di far spostare le navi nemiche dai choke point con precisi attacchi con siluri prima di scomparire nuovamente negli abissi. I sottomarini saranno dotati delle migliori abilità stealth nel gioco, capaci di immergersi nell’oceano e schivare qualsiasi localizzazione finché le scorte di ossigeno lo consentono.

Questa abilità nuova di zecca permetterà ai giocatori di lanciare attacchi a sorpresa sulla squadra avversaria e diventare invulnerabili a gran parte dei danni. Tuttavia i sottomarini sono relativamente lenti e hanno meno HP, il che costringerà qualsiasi comandante in carica a un utilizzo oculato dello speciale veicolo, nonché a una ottima capacità di posizionamento e una profonda consapevolezza strategica per poter capovolgere le sorti di una battaglia.

Quando in immersione, i sottomarini perdono la visuale del nemico in battaglia. Dovranno programmare il proprio percorso e localizzare le altre navi con l’aiuto di una nuova meccanica di gioco: il ping idrofono. Questa funzione consentirà ai giocatori di determinare la direzione in cui si trovano le navi più vicine e visualizzare le immediate vicinanze in immersione, aiutandole in moto attivo con l’orientamento nello spazio.

I giocatori avranno anche l’abilità di regolare la mira dopo aver sparato e modificare la traiettoria dei siluri facendo ping su alcune parti di una nave nemica con l’idrofono. Questa nuova funzione sarà un’arma a doppio taglio, perché mostrerà la posizione del sottomarino sulla minimappa per un breve lasso di tempo.

L’introduzione dei sottomarini porterà anche nuove armi e meccaniche specificamente progettate per contrattaccarli. I cacciatorpedinieri saranno particolarmente efficienti nella caccia di sottomarini e compariranno delle zone speciali in superficie una volta che sono vicini alla loro preda. Una volta che hanno acquisito un bersaglio, i cacciatorpedinieri saranno in grado di utilizzare armi nuove di zecca progettate per affondare i sottomarini che si nascondono a grandi profondità: i mortai anti-sottomarino e le cariche di profondità saranno attivate automaticamente quando passeranno sopra gli avversari.

Wargaming ha anche lanciato il nuovo aggiornamento 0.8.7., il secondo del French Arc, che consente ai giocatori di ricercare e sbloccare la linea completa dei cacciatorpedinieri francesi.

Trovate tutte le notizie e gli articoli inerenti World Of Warships nella nostra scheda.

Comunicato stampa