WhatsApp limita le catene di Sant’Antonio per contrastare le bufale sul coronavirus

Una scelta forte e significativa.

A cura di Marcello Paolillo - 7 Aprile 2020 - 21:28

Scelta forte e intelligente quella presa dal colosso Facebook relativamente alla celebre applicazione di messaggistica WhatsApp.

Basta bufale e, nello specifico, basta alle cosiddette “catene di Sant’Antonio”. Per cercare di arginare la diffusione di fake news sul coronavirus, il servizio ha infatti confermato che da oggi sarà possibile inoltrare i messaggi a un solo utente per volta.

WhatsApp limita le catene di Sant’Antonio per contrastare le bufale sul coronavirus

Ecco il messaggio ufficiale apparso poche ore fa sul blog di WhatsApp:

In questo momento di emergenza, durante il quale miliardi di persone non possono vedere amici e parenti a causa della pandemia di COVID-19, WhatsApp si conferma un valido alleato per comunicare non solo con i propri cari, ma anche con medici e insegnanti. Per questo tutti i messaggi e tutte le chiamate di WhatsApp sono protetti per impostazione predefinita dalla crittografia end-to-end, in grado di garantire la massima sicurezza per le conversazioni private. L’anno scorso abbiamo presentato la funzione che consente di riconoscere i messaggi che sono stati inoltrati molte volte, un’etichetta dotata di una doppia freccia, che contraddistingue i messaggi di dubbia provenienza. Ora, questi messaggi potranno essere inoltrati a una sola chat alla volta.

E ancora: «non tutti i messaggi inoltrati contengono notizie false o contribuiscono alla disinformazione. Molti utenti inoltrano informazioni utili, video divertenti, meme o riflessioni che ritengono significative.»

Varie persone avrebbero infatti riferito di essere infastiditi dai continui messaggi che contribuiscono alla diffusione di notizie assolutamente false. La speranza è che questa decisione permetta a WhatsApp di rimanere un luogo “pulito” e dedicato solo ed esclusivamente alle conversazioni private.

Avete già letto anche che nel Regno Unito alcune persone avrebbero attaccato le infrastrutture legate alla telefonia mobile, convinte che il 5G sia una delle cause della diffusione del coronavirus?

Fonte: Blog WhatsApp




TAG: coronavirus, whatsapp