News 2 min

Ubisoft ha cambiato nome a Gods & Monsters a causa… della Monster

Ubisoft ha spiegato di aver voluto passare da Gods & Monsters a Immortals per rispecchiare meglio la natura del gioco, ma c'è anche una diatriba legale dietro

Quando, lo scorso giovedì, abbiamo assistito all’ultimo appuntamento con Ubisoft Forward, la compagnia francese guidata da Yves Guillemot ha presentato nel dettaglio il suo Immortals: Fenyx Rising, nuovo titolo assegnato al progetto prima conosciuto come Gods & Monsters. Ma come si è arrivati a questo cambio di rotta? Interrogata in merito, Ubisoft ha sottolineato di aver voluto optare per un titolo di maggior personalità, che riflettesse i richiami alla mitologia greca di cui il nostro Paolo Sirio vi ha parlato abbondantemente nel suo video provato a tu per tu con il gioco, ma apprendiamo oggi che c’è qualcosa di più.

Come scovato dai colleghi del sito VGC, infatti, il cambio di nome è dovuto anche al fatto che quello precedente avesse innescato una non proprio piacevole diatriba legale con Monster Energy, la nota compagnia che produce energy drink. Le carte rivelano infatti che quest’ultima aveva depositato i documenti per opporsi ufficialmente alla registrazione del titolo Gods & Monsters lo scorso aprile – due mesi prima che Ubisoft confermasse di aver deciso di dare un nuovo titolo al gioco, che poi avrebbe annunciato.

In Immortals vestirete i panni di Fenyx, che potrete personalizzare nell'aspetto e nel sesso

Nella sua documentazione, Monster spiegava che un titolo così vicino al suo marchio avrebbe creato confusione, danneggiando il suo brand nel settore gaming – che come sappiamo è coinvolto come sponsor in titoli sportivi, oltre che in eventi dedicati agli esport. A maggio Ubisoft rispedì al mittente la rimostranza di Monster, ma già da giugno ha cominciato a riferirsi al gioco come «quello precedentemente conosciuto come Gods & Monsters», il che ci dice che nel frattempo deve essersi convinta per il cambio di titolo, la cui registrazione è avvenuta lo scorso mese.

Secondo l’avvocato Richard Hoeg, comunque, Ubisoft avrebbe avuto dalla sua una possibile vittoria, se il caso fosse arrivato davanti alla Corte, ma la casa francese ha deciso di tagliare la testa al toro ed evitare del tutto il problema, cambiando il titolo al suo gioco.

«Penso che alla fine l’avrebbero spuntata su Monster Energy» ha spiegato il legale, in un video apposito. «Ma a quale costo? E in quanto tempo? E quanto ne sarebbe rimasto colpito il marketing del gioco?»

Da qui, quindi, la scelta di evitare del tutto il problema, cambiando il titolo al gioco e rendendolo protagonista del più recente Ubisoft Forward, così da rendere familiare il nuovo nome.

Vi ricordiamo che Immortals: Fenyx Rising arriverà su PC, PS4, Xbox One, Switch, Stadia, PS5 e Xbox Series X il prossimo 3 dicembre.

Se volete prenotare Immortals (anche se ancora con il vecchio titolo) potete farlo al prezzo minimo garantito.