Tragedia nella comunità dei videogiocatori: morto Matt, era conosciuto come XboxAddict

A cura di Stefania Tahva Sperandio - 18 Aprile 2018 - 0:00

Tragedia nella comunità dei videogiocatori: lo scorso 16 aprile, la madre di Matt, conosciutissimo in rete con il nickname di “XboxAddict”, si era servita del suo popolare profilo Twitter per far sapere che il figlio, disabile da qualche tempo e con problemi di salute, era stato trovato in camera sua in condizioni critiche. «Lo hanno portato in ospedale tramite un’ambulanza ed ora si trova lì in condizioni critiche e con apparecchiature che lo aiutano a sopravvivere» aveva scritto la madre. Già in seguito a questo tweet, pubblicato dalla donna tramite il profilo ufficiale del giocatore, moltissimi amici e altri videogiocatori avevano inviato i loro pensieri a Matt, che ha anche ricevuto dei fiori in ospedale da persone a cui era unito dalla sua passione per il gaming. A fargli gli auguri di pronta guarigione, anche Phil Spencer, leader di Xbox, e Major Nelson, oltre al vice presidente della sezione gaming di Microsoft, Mike Ybarra: Purtroppo, nelle scorse ore è arrivata la comunicazione che nessuno avrebbe voluto leggere: la moglie di Matt, Samantha, ha comunicato che purtroppo XboxAddict non ce l’ha fatta.«Sono la moglie di Addict, Samantha. Come molti di voi già sapranno, Matt è deceduto. Ha dato vita ad una battaglia incredibile. Vi prego di tenere la sua famiglia nelle vostre preghiere, mentre cerchiamo di superare questo momento difficile» sono state le parole della sua consorte. Mentre stanno già cominciando le gare di solidarietà per aiutare la famiglia di Matt a sostenere i funerali, vogliamo ricordare che XboxAddict, qualche settimana fa, aveva voluto rispondere a modo suo a chi riteneva i videogiochi dannosi, spiegando che proprio questi ultimi, al peggioramento delle sue condizioni, gli hanno fatto capire che la sua vita poteva continuare, anche da disabile, e che sarebbe stata solo e semplicemente diversa da prima. Ma non finita: c’era ancora spazio per ciò che gli piaceva fare. Un messaggio di speranza che aveva unito molti videogiocatori, che hanno apprezzato pienamente le parole di Matt e le hanno volute condividere.

Matt era molto conosciuto anche per la sua appassionatissima collezione di gadget e memorabilia a tema Xbox, la sua console preferita. Aveva immortalato tutto in un video, condiviso sul suo profilo Twitter:

La redazione di SpazioGames si unisce alle condoglianze ai cari di Matt e a tutti coloro che lo hanno conosciuto ed hanno condiviso con lui il loro amore per il nostro medium preferito.




TAG: videogames 2