News 1 min

Tale of Immortal, il fenomeno PC cinese sarà finalmente tradotto

Dopo aver raggiunto cifre da capogiro in terra natia, il gioco è pronto a conquistare il resto del mondo.

Tale of Immortal è un RPG cinese, lanciato in accesso anticipato su Steam lo scorso gennaio.

Da allora, il gioco ha registrato vendite esorbitanti, tanto da sfiorare i 2 milioni di copie, come dichiarato dagli stessi sviluppatori.

Il gioco, dunque, sembra pronto a bissare il successo di un altro titolo proveniente dalla Cina, Genshin Impact, che continua a fare incassare cifre da capogiro.

Questo inaspettato successo di vendite avrebbe finalmente spinto gli sviluppatori ad interessarsi al mercato occidentale, come riportato dai colleghi di PCGamesN.

Sarebbe infatti attualmente in corso una traduzione in Inglese, passaggio fondamentale per rendere il titolo fruibile dal pubblico di tutto il mondo, nella speranza di riscuotere lo stesso successo ottenuto in madrepatria.

Dalla pagina Steam dedicata al gioco, possiamo ottenere alcune informazioni al riguardo. Il gioco viene presentato come un RPG sandbox, che per la sua ispirazione pesca a piene mani dalla mitologia cinese.

Già dal trailer, è in effetti possibile vedere la focalizzazione del gioco sul folklore della Cina, elemento che sembra essere preponderante all’interno della narrativa di Tale of Immortal.

La direzione artistica sembra decisamente essere uno dei punti forti del gioco.

Insomma, la cultura del mondo orientale sembra essere tornata grande protagonista del mondo videoludico, come testimoniato anche dal recente Ghost of Tsushima.

Il gioco includerà numerosi bivi e percorsi alternativi, che daranno una notevole importanza alle scelte del giocatore nel cammino che lo porterà dall’essere un semplice mortale a diventare una vera e propria divinità.

Al momento è ancora presto per dirlo, ma Tale of the Immortal potrebbe essere un altro tassello della rinascita cinese in ambito videoludico, testimoniata anche dalle continue acquisizioni recentemente compiute dal colosso Tencent, che hanno incluso una percentuale del famoso studio Dontnod.

Se il folklore del mondo orientale è una vostra passione, non potete perdervi l’ottimo Ghost of Tsushima.