Take Two: dare la colpa di episodi di violenza ai videogiochi aggira il vero problema

A cura di Mastelli Speed - 26 Agosto 2013 - 0:00

Nella giornata di oggi vi abbiamo riportato una triste notizia relativa all’uccisione di un’anziana signora statunitense per mano del proprio nipotino di soli otto anni; la news ha trovato posto sul nostro sito perché, come spesso accade, i videogiochi, nello specifico Grand Theft Auto IV, sono stati incolpati e ripresi come il motivo alla base del gesto (per tutti gli approfondimenti, oltre che per partecipare all’interessante discussione relativa all’argomento, è sufficiente collegarsi a questo indirizzo).Take Two, il publisher del franchise Grand Theft Auto che tra pochi giorni raggiungerà il picco di attenzione grazie all’uscita del nuovo Grand Theft Auto V, affida la propria replica sulla vicenda a un comunicato diretto alla CNN; riportiamo uno dei passaggi più significativi: “Attribuire una connessione tra la violenza e l’intrattenimento – una teoria che diversi studi indipendenti hanno provato essere errata – minimizza l’importanza della situazione e aggira i veri problemi alla base della vicenda”.




TAG: take two