Square Enix, ventisette licenziamenti dopo il rilascio di Thief

A cura di wanderlust - 4 Marzo 2014 - 0:00

È passata una sola settimana da quando Eidos Montreal ha rilasciato il reboot di Thief, eppure Square Enix si è ritrovata nelle spiacevoli condizioni di licenziare ben ventisette persone. La notizia, giunta dapprima su Kotaku, è stata in seguito confermata dal portavoce dell’azienda, il quale ha dovuto ammettere che “purtroppo è qualcosa che ogni major deve fare, talvolta, per essere sicura di avere il giusto set up per i progetti attuali e futuri“. Lo stesso rappresentante ha inoltre affermato che ci sono state anche delle rilocalizzazioni, ed effettivamente le fonti di Kotaku parlavano di 30-50 dipendenti costretti ad andare via da Montreal. Il rapporto con Thief non sembra casuale: il gioco ha infatti ottenuto punteggi mediocri e incassi non troppo elevati.




TAG: thief 2014