Sparatoria di Jacksonville: i sopravvissuti hanno deciso di fare causa a EA

A cura di Stefania Sperandio - 2 Settembre 2018 - 0:00

A una settimana dalla sparatoria di Jacksonville, dove il giocatore David Katz si è presentato armato esplodendo diversi colpi di arma da fuoco sui presenti, i sopravvissuti hanno deciso di fare causa a EA.Il gesto del ventiquattrenne, che si sarebbe suicidato dopo la sparatoria, è costato la vita a Eli Clayton e Taylor Robertson, con EA che aveva annunciato, nei giorni scorsi, iniziative di supporto alle vittime e una donazione di $1 milione.Nonostante queste misure, Electronic Arts dovrà fronteggiare le conseguenze legali di quanto accaduto: tra i giocatori, Jacob Mitch ha deciso di rivolgersi allo studio Morgan & Morgan per fare causa alla compagnia, dopo essere stato ferito due volte durante la sparatoria. A unirsi a lui, rappresentati dal medesimo studio, sono anche gli altri sopravvissuti, che lamentano soprattutto un mancato rispetto delle normative di sicurezza nell’area di gioco e che segnalano anche che alcune porte d’emergenza, che avrebbero favorito la fuga dei presenti in un’area sicura, erano invece sbarrate.Mitch farà causa anche a Chicago Pizza Parlor e alla Jacksonville Landing Arena, che erano i luoghi che ospitavano l’evento. Vedremo ora quali saranno i risvolti legali della vicenda e se questa tragedia potrà imporre nuovi standard di sicurezza ai futuri eventi di aggregazione dedicati agli esport.Sparatoria di Jacksonville: i sopravvissuti hanno deciso di fare causa a EADavid KatzFonte: Daily Gaming Report




TAG: madden nfl 19