Sekiro: Shadows Die Twice avrà finali multipli, dettagli sulla resurrezione

By |30/01/2019|Categories: News|Tags: |

Sekiro: Shadows Die Twice è uno dei videogiochi più chiacchierati del momento e, nel corso del Taipei Game Show, l’autore Hidetaka Miyazaki ha rivelato alcuni ulteriori dettagli sulle meccaniche del prossimo lavoro firmato From Software.

La resurrezione non faciliterà Sekiro

Si è parlato tanto della meccanica di resurrezione che caratterizzerà l’esperienza di Sekiro e che vi consentirà di fare respawn per un numero limitato di volte (due, a quanto apprendiamo) dopo aver fallito degli scontri. Attenzione, però, perché l’intento non è affatto quello di rendervi la vita più facile. Come spiegato da Miyazaki:

Non ci sono delle grosse penalità per il giocatore, nel sistema di utilizzo della meccanica Kaisei (la resurrezione, ndr). Questo è un gioco estremamente difficile, nelle battaglie tra ninja – così come noi le immaginiamo – ci sarà sempre il rischio di morire, il giocatore sarà sempre seduto sull’orlo della sedia, tra una battaglia al cardiopalma e l’altra. Per riuscire a realizzare tutto questo, alla fine abbiamo fatto un gioco dove il giocatore muore un sacco (ride, ndr).

Se muori troppo spesso, però, i ritmi del gioco non sono più belli, perché è impossibile mantenere dei tempi appropriati se devi sempre ricominciare. Per riuscire, insomma, sia ad avere le battaglie tra ninja che vi faranno sedere sull’orlo della sedia sia a tenere dei ritmi gradevoli, abbiamo introdotto il sistema Kaisei, che consente di ripartire dal punto in cui siete morti.

sekiro shadows die twice

Se vi aspettavate che la cosa fosse lì per favorirvi, sappiate che è lì per due motivi: consentire all’esperienza di rimanere sensata e consentire a From Software di realizzare un gioco ancora più difficile. Secondo Miyazaki:

Non c’è nemmeno bisogno di precisare che non ci sarebbe tensione se foste in grado di fare respawn a vostro piacimento, quindi abbiamo messo un limite al numero di volte in cui potete risorgere, poiché richiede determinate risorse che si consumano. Inoltre, deve essere passato un certo intervallo di tempo, a prescindere da quanti punti Kaisei hai ancora a disposizione. Non ti sarà consentito di continuare a morire e rinascere sempre nello stesso punto.

In questo senso, abbiamo fatto attenzione a fare in modo che il gioco non perdesse di senso, a causa del sistema Kaisei usato in modo sconsiderato. In realtà, abbiamo usato questo sistema a nostro vantaggio, e ci ha dato anche una scusa: visto che ti abbiamo dato il sistema Kaisei, abbiamo il permesso di fare il gioco ancora più difficile, ho ragione?

Sul numero di resurrezioni, Miyazaki conferma che si parla di circa due utilizzi:

In linea di principio, questa è l’idea. Avremmo potuto aumentare questo numero, ma non si arriverebbe comunque mai a un limite di dieci utilizzi.

sekiro shadows die twice

Occhi puntati sulla rigiocabilità

From Software vuole puntare anche sulla rigiocabilità per il suo Sekiro. Interpellato in merito a cosa offrirà una seconda run, Miyazaki ha dichiarato:

Ci sarà del replay value, perché ogni run che farete diventerà sempre più difficile.

Sembra, insomma, che si parli di una possibile modalità New Game +, visti i riferimenti a una campagna che diventa più difficile di run in run.

sekiro shadows die twice

Confermati i finali multipli

Infine, Miyazaki ha anche confermato che il gioco avrà dei finali multipli, che attingeranno profondamente dalla storia:

Sekiro avrà dei finali multipli. Come nei giochi precedenti, se vogliamo, ma in questo caso i finali metteranno radici ancora più profondamente nella storia.

Vi ricordiamo che Sekiro: Shadows Die Twice arriverà su PC, PS4 e Xbox One il prossimo 22 marzo. Consultate la nostra scheda per tutti gli ulteriori approfondimenti sul gioco.

Fonte: Reddit