News 1 min

Sean Connery fu James Bond per l’ultima volta in un videogioco

Il grande attore si è spento oggi a 90 anni

Nella giornata di oggi si è spento il grande Sean Connery, all’età di 90 anni, nella serenità della sua casa a Nassau, nelle isole Bahamas.

L’attore scozzese ha avuto una carriera costellata di successi e nominarne uno per tacere di un altro sarebbe fargli un torto.

Di certo, il ruolo che più di tutti ha contribuito alla costruzione del suo mito è quello di James Bond, il popolare agente 007.

Ricordandolo oggi nel giorno della sua scomparsa, Geoff Keighley – produttore e presentatore di The Game Awards – ha condiviso una video intervista realizzata ai tempi del lancio di Dalla Russia con Amore (di EA Redwood Shores, Metascore 61-71) nel 2005.

Quella fu l’ultima occasione in cui Sean Connery vestì i panni di James Bond, e lo fece proprio in un videogioco.

In quella circostanza, il premio Oscar 1988 (come miglior attore non protagonista per Gli Intoccabili) riprese il ruolo di 007 per la prima volta dal 1971 (1983, se contiamo il remake Mai Dire Mai), prestando sia le fattezze che la voce al personaggio.

Nell’intervista, è possibile vedere Glen Schofield (poi padre di Dead Space) parlare dell’apporto di Connery alla produzione, cui diede tanto pur lavorando dalla sua dimora ai Caraibi e con modi che il team di sviluppo trovò deliziosi.

C’è anche l’attore, ovviamente, nel video, in cui sottolinea divertito come quello rappresentò il suo debutto nel mondo dei videogiochi, un nuovo medium che esplorò alla veneranda età di 75 anni e dopo una carriera così lunga nel cinema.

Un’intervista che è al contempo un magnifico reperto di storia videoludica e un tributo ad una figura straordinaria dell’intrattenimento.

Se volete esplorare la carriera di Sean Connery, potete recuperare i suoi film su Amazon