News 1 min

Se non è collegato al vecchio episodio, perché Prey si chiama Prey?

Quando, allo scorso E3, Bethesda ha svelato il suo nuovo Prey, sono stati molti—tra videogiocatori e critica—a chiedersi quali fossero i collegamenti tra questo nuovo episodio e la precedente serie omonima (della quale il secondo episodio non ha mai visto la luce). Pochi giorni dopo, Arkane Studios aveva precisato che non c’è effettivamente un nesso tra i due prodotti, il che aveva portato a chiedersi perché, allora, non sia stato usato un nome completamente inedito. Pazientemente, Raphael Colantonio ha quindi risposto anche a questo quesito, nel corso del QuakeCon di questo weekend.“Beh, prima di tutto è difficile trovare un nome per un gioco, uno bello, che suoni bene” ha spiegato Colantonio ai colleghi di GameSpot. “Credo che l’associazione che le persone fanno con Prey, è che c’è una stazione spaziale, ci sono gli alieni, ed è un gioco in prima persona. Quando abbiamo finito Dishonored, parte del team si è messa al lavoro su Dishonored 2, mentre l’altra parte di Arkane, beh—volevamo fare un altro di quei giochi che facciamo di solito, dove giochi in soggettiva, con una profonda simulazione e una forte narrativa, tutte queste cose.”“Questa volta, volevamo mettere una stazione spaziale, gli alieni, e il fatto che devi sopravvivere in tutto questo. Quando abbiamo cominciato, il nome era disponibile, i collegamenti erano facili da fare. Abbiamo semplicemente pensato ‘okay, ha senso’, quindi eccoci qui. Il concept di alto livello è abbastanza simile che aveva senso [scegliere lo stesso nome]”.Per tutti i dettagli su Prey, vi rimandiamo alla nostra ricca anteprima dedicata. Il gioco, vi ricordiamo, è atteso per il prossimo anno su PC, PS4 e Xbox One.