Anteprima 3 min

Ring Fit Adventure, una nuova esperienza Nintendo Switch

Nintendo vuole farvi sudare

Sono passati pochi giorni da quando Nintendo ha finalmente svelato al mondo quella che era stata definita “una nuova esperienza” per Nintendo Switch. Si tratta di Ring Fit Adventure, titolo in arrivo il 18 Ottobre, ovviamente in esclusiva per Nintendo Switch. Abbiamo voluto soffermarci un attimo su quest’avventura potenzialmente molto interessante, rivedendo con attenzione il trailer rilasciato per parlarne nel dettaglio.

Piattaforma:
SWITCH

Wii Fit, sei tu?

Il video con cui Ring Fit Adventures viene presentato ci proietta indietro di circa dieci anni, nel pieno dell’epoca Wii. In quel periodo, Nintendo continuava la sua operazione di conquista del pubblico casual, con titoli che cercavano di accattivare anche chi fino a quel momento non aveva mai sentito il bisogno di avere una console. Questa presentazione ricorda proprio quel periodo dell’azienda, per il modo in cui viene rimarcato il concetto che Ring Fit Adventure è un titolo pensato per tutti, un modo di unire il benessere fisico al divertimento. Obiettivo che, sempre in epoca Wii, aveva cercato di raggiungere Wii Fit. Se l’obiettivo di questi due titoli è lo stesso, però, Ring Fit Adventures si presenta in modo più diretto come “videogioco” rispetto al suo predecessore spirituale. Se in Wii Fit il centro d’attività era la sequenza giornaliera di esercizi da eseguire, qui ci troviamo di fronte ad una vera e propria modalità avventura.

Al posto della vecchia Balance Board avremo una fascia per la gamba ed un ring-con: la prima misurerà i nostri movimenti, mentre il secondo la nostra forza. Nell’avventura dovremo salvare il mondo da un drago tanto malvagio quanto palestrato, attraversando numerosi livelli. Per farlo, dovremo letteralmente muoverci per spostare il nostro personaggio, correndo sul posto. Dato che i percorsi sono preimpostati, non è necessario svoltare, ma in certi momenti dovremo saltare creando un’onda d’urto attraverso la pressione del ring-con che, puntandolo verso il basso, ci catapulterà in aria. Durante il nostro tragitto incontreremo dei mostri; gli scontri si combattono a suon di esercizi. Ci sono diverse tipologie di esercizio, ed ogni mostro ha una debolezza specifica; eseguendo correttamente un esercizio, andremo a diminuire i punti vita dell’avversario. Oltre agli scontri, ci saranno anche altri momenti in cui ci sarà richiesto di tenerci in allenamento: ad esempio, ci saranno sezioni in cui dovremo remare, altre in cui dovremo volare e così via. Completando percorsi e scontri otterremo punti esperienza, che ci permetteranno di salire di livello, migliorando le nostre statistiche e acquisendo nuove abilità. Adesso dovrebbe essere chiaro ciò che intendevamo dicendo che Ring Fit Adventure è più “videogioco” del vecchio Wii Fit; l’idea di far allenare il giocatore è stata trasposta all’interno di un gioco “classico”, che anziché porci direttamente di fronte agli esercizi, li inserisce in una cornice ludica. Un’idea che era già stata percorsa da altri titoli su Wii, e che qui viene ripresa in pieno dopo che questa tipologia di titoli era quasi completamente scomparsa su Wii U.

Allenamento fatto in casa

Oltre alla principale modalità avventura, Ring Fit Adventure propone anche la modalità partita veloce, dedicata, come si può facilmente evincere dal nome, a chi è in cerca di un’esperienza mordi e fuggi. Ci sono diverse tipologie di partita veloce; iniziamo con gli esercizi, una modalità in cui saremo chiamati a portare a termine delle sfide relative ad uno specifico esercizio di nostra preferenza. Abbiamo poi la modalità set, in cui andremo ad affrontare una serie di esercizi relativa ad una specifica parte del nostro corpo. Infine, tra le modalità presentate nel video, abbiamo potuto vedere la modalità minigioco, quella che più tra le altre riprende le meccaniche dell’avventura principale, unendo allenamento e divertimento. Questa modalità, inoltre, sembra essere pensata anche per essere giocata in compagna, passando i controller al giocatore successivo una volta terminata la propria prova. Sicuramente, c’è ancora molto alto che deve essere mostrato; ma già da adesso, Ring Fit Adventure sembra essere un titolo davvero interessante, che strizza l’occhio a quel pubblico occasionale che Nintendo ha ben conosciuto due generazioni fa. Nintendo Switch, però, non è Nintendo Wii, anche per la diversa conformazione del pubblico; staremo a vedere se la nuova generazione di utenti si farà conquistare da questo mix di allenamento e divertimento.

+ Allenamento e divertimento insieme
+ Modalità avventura promettente

La nuova esperienza per Nintendo Switch, in un certo senso, riprende il discorso che si era interrotto dopo l’epoca Wii, quel tentativo di mescolare allenamento e divertimento che era già stato fatto con Wii Fit. Ring Fit Adventure, però, è una creatura molto diversa rispetto al suo predecessore spirituale, che intende inserire gli esercizi in una cornice squisitamente videoludica. Le premesse sembrano davvero interessanti, e la release è davvero vicina.Staremo a vedere se il titolo saprà convincerci pad alla mano.