Reggie Fils-Aime sicuro: abbiamo tutto per il supporto third-party su Switch

A cura di Stefania Tahva Sperandio - 19 Gennaio 2017 - 0:00

Nintendo Wii U ha avuto un problema fondamentale, nel corso del suo ciclo vitale, ormai concluso: non è riuscita ad avere dalla sua il supporto delle terze parti. Fin dal reveal di Nintendo Switch, Nintendo ha fatto sapere che non ripeterà lo stesso errore con la sua prossima console, offrendo ai third party tutto ciò che gli serve per lavorare fianco a fianco con lei. Nel corso di un’intervista, è stato il presidente Reggie Fils-Aime a fare il punto della situazione: “ciò che i third party vogliono” ha spiegato, “sono una base installata grande e crescente, un ambiente di sviluppo in cui sia facile lavorare, la possibilità di monetizzare i loro contenuti, sia con le vendite iniziali che con i contenuti digitali. Ecco, cos’è che vogliono. E noi non siamo stati in grado di offrirglielo pienamente con Wii U.”“Saremo però in grado di offrire pienamente questa cosa con Nintendo Switch. Con il nostro lancio, con i nostri giochi first party, sosterremo noi il momento della release e creeremo un’opportunità per le terze parti.”Vedremo, quindi, quale sarà il futuro di Switch. Tra i third party che sappiamo già avere in lavorazione giochi per Switch sappiamo i nomi di EA, Bethesda, Ubisoft, Koei Tecmo. Per l’elenco completo delle aziende ufficialmente confermate, potete consultare la nostra notizia dedicata.Fonte: VG247.com




TAG: nintendo switch