PS5 e Project Scarlett, sarà “difficile dire la differenza” con l’attuale gen per Devolver

Il publisher è comunque contento perché con PS5 e Project Scarlett, per la prima volta, l'acclamato publisher degli indie sarà accettato e riconosciuto fin dall'avvio

News
A cura di Paolo Sirio - 13 Ottobre 2019 - 19:08

Siamo all’alba di una nuova generazione di console, con PS5 e Project Scarlett che verranno lanciate per la fine del 2020, presumibilmente nella consueta finestra di fine novembre.

C’è grande entusiasmo nell’aria, come sempre nei mesi in cui ci si avvicina all’uscita di nuove console, ma anche consapevolezza che sta diventando sempre più difficile cogliere le differenze tra una generazione all’altra.

“Penso che sia ancora più difficile dire le differenze”, ha spiegato il boss di Devolver Digital, Graeme Struthers. “Ma è anche forte che stiano entrambe arrivando con una nuova generazione perché significa che investiranno altro denaro in questo spazio, il che creerà più utenti”.

PS5 e Project Scarlett, sarà “difficile dire la differenza” con l’attuale gen per Devolver

Struthers si è detto in generale contento dell’inizio di una nuova gen perché con PS5 e Project Scarlett, per la prima volta, l’acclamato publisher degli indie sarà accettato e riconosciuto fin dall’avvio.

“E avendo Nintendo in uno stato di forma così buono, vibrante, ora abbiamo tre piattaforme console e Apple Arcade da contemplare, e Steam ed Epic“.

Insomma, al di là dei pareri tecnici, c’è soddisfazione in Devolver Digital per come si sta mettendo l’industria: più piattaforme, maggiore visibilità e potenziale utenza per i suoi giochi.

Fonte




TAG: Devolver Digital, Project Scarlett, PS5