Pokemon Spada e Scudo | Il Recap del Pokemon Direct

Spada e Scudo, Zacian e Zamazenta: annunciati anche in nuovi pokémon leggendari

Recap
A cura di Francesco Corica - 5 Giugno 2019 - 16:20

Dopo la Pokemon Conference di qualche giorno fa che ha annunciato diversi progetti spin-off dei mostriciattoli tascabili, è finalmente arrivato il turno del piatto forte e dei capitoli che tutti stanno realmente aspettando. Il Direct odierno ci ha mostrato infatti diverse succose informazioni su Pokémon Spada e Scudo, che siamo pronti a riepilogarvi.

Pokemon Battles

Maxi Esplorazione

Dopo un gameplay trailer che ha mostrato molte novità particolari, i membri del team di Game Freak si passano la parola per parlarcene più nel dettaglio. Sono stati mostrati alcuni nuovi Pokémon da poter catturare nella regione di Galar: Wooloo (una pecorella), Gossifleur (un fiore) e la sua evoluzione Eldegoss, Drednaw (una tartaruga dal morso facile) e Corviknight (un grande corvo nero).

Saranno naturalmente presenti anche Pokémon delle precedenti generazioni come Pikachu e Raichu, Gyarados, Growlithe, Sawk, Axew e tanti altri.

I Pokémon selvatici saranno inoltre immediatamente visibili nella Wild Area: una vera e propria area open world 3D in cui avremo anche il controllo libero della telecamera. Potremo interagire con l’ambiente non solo catturando i Pokémon, ma anche trovando oggetti nascosti, agitare alberi e andare a pesca.

Contatto

dynaMAXI Pokèmon

La vera novità a livello di gameplay è il Dynamax: un’abilità che ci permetterà di far diventare un Pokémon gigantesco per 3 turni, aumentandone le statistiche e attivando le mosse Dynamax corrispettive di quelle attualmente in possesso. Sembrerebbe la feature caratteristica di questa generazione, come in passato lo sono state la Megaevoluzione e le Mosse Z. I capi palestra dovranno essere affrontati negli stadi ed avranno a disposizione anche loro dei Pokémon in formato gigante, da affrontare per combattimenti molto più accattivanti da vedere in presenza del pubblico.

Pokemon Spada e Scudo | Il Recap del Pokemon Direct

I Pokémon Dynamax saranno sfruttati anche nella nuova modalità multiplayer: le Max Raid Battle. 4 giocatori si alleano in una vera e propria boss battle, in cui solo uno di loro potrà sfruttare il Dynamax: sarà dunque importante capire quando attivarlo al momento giusto e chi potrebbe dare il maggiore vantaggio alla squadra. Una volta sconfitto il Pokémon, potremo catturarlo in maniera spettacolare, con una Pokèball che anch’essa diventerà gigante.

Pokemon Spada e Scudo | Il Recap del Pokemon Direct

Non abbiamo invece avuto veri e propri accenni sulla trama, ma sono stati mostrati alcuni dei personaggi chiave: il campione Leon, estremamente popolare nella regione; il fratello più giovane Hop, nostro rivale; la professoressa Magnolia e la sua assistente Sonia.

Pokemon Spada e Scudo | Il Recap del Pokemon Direct

Il ritorno dei robottoni anni ’70/’80

In chiusura di direct invece sono stati mostrati Pokèmon Leggendari esclusivi: Zacian rappresenterà versione Spada, ed ha le sembianze di un lupo con una lama ben stretta tra le proprie fauci; Zamazenta rappresenterà invece la versione Scudo ed assomiglia ad un leone la cui criniera è protetta da un’apposita protezione. Sono quindi state rivelate le box art e la loro data d’uscita, prevista per il 15 Novembre in tutto il mondo. Verrà inoltre rilasciato un Double Pack con entrambe le versioni.

Pokémon Spada e Scudo ci hanno fornito una serie di piacevoli novità: sembra che sarà data maggiore importanza al multiplayer con la presenza delle Raid Battle, la serie si va avvicinando sempre di più alle meccaniche Open World e potremo vedere spettacolari battaglie gigantesche grazie alla forma Dynamax. Appuntamento a Novembre quindi, per iniziare ancora una volta il nostro viaggio alla conquista della Lega Pokémon.




TAG: #e3 2019 top, e3 2019, pokémon spada e scudo