PlayStation Now è qui! Prezzi e caratteristiche del servizio in Italia

600+ giochi PS2,PS3 e PS4 a portata di click.

Speciale
A cura di Matteo Bussani - 12 Marzo 2019 - 9:00

Nell’era della condivisione e dell’usufrutto, modelli di vendita come quello di Netflix funzionano. Il contenuto è talmente effimero che si predilige poterlo godere quando e come si vuole, piuttosto che averne effettivamente la proprietà; soprattutto quando, se si pensa di poter tenerne nella propria libreria generazioni e generazioni. PlayStation Now è la risposta di Sony a questa esigenza. Lo scorso mese abbiamo potuto mettere alla prova la beta di questo servizio ed ora siamo giunti al momento del lancio. Da oggi la versione definitiva approda nel nostro paese e non possiamo far altro che illustrarvene le caratteristiche nel dettaglio, nonostante solo fra qualche giorno potremo effettivamente definirne la bontà.

playstation now ps4

In cosa consiste?

PlayStation Now è il servizio di Sony che permette ai giocatori PS4 e PC Windowsdi accedere a un catalogo di più di 600 titoli per console Sony PS4, PS3 e PS2. I titoli PS2 e PS4 sono accessibili sia in streaming sia offline scaricandoli, mentre quelli PS3 per questioni di compatibilità con l’architettura Cell soltanto online.

I giochi scaricati funzionano esattamente come con il servizio PsPlus e rimangono giocabili comprendendo tutti i DLC fino a che è attivo l’abbonamento al servizio, con gli ovvi vantaggi tecnici a livello di lag e resa grafica, quelli in streaming funzionano in maniera leggermente diversa.

Prima di tutto, la risoluzione massima raggiunta sarà di 720p, ma ciò serve per ottimizzare il servizio e renderlo fruibile a tutti quelli che hanno una connessione in download di 5mbits, l’unico reale requisito mostratoci durante la conferenza di presentazione. I salvataggi dei giochi fruiti in streaming sono salvati nel cloud e il multiplayer non ha bisogno di Playstation Plus per essere fruito.

Il servizio PlayStation Now è anche l’unico modo per giocare a titoli delle generazioni passate su PS4 senza passare attraverso lo strumento della remastered e del remake.

Blockbusters

Perché soltanto ora in Italia?

Durante la conferenza ci viene presentato un misto di numeri relativi alla diffusione della piattaforma Sony e del miglioramento dello stato delle connessioni in Italia. La banda media è oramai di 15,1 Mbit e il 75% delle famiglie ha accesso alla banda larga. Con queste premesse, l’offerta streaming del Playstation Now interessa un numero di giocatori in Italia sufficiente ad aprirne finalmente il mercato. La beta ha confermato poi come il servizio sia richiesto dagli utenti, visto che le richieste di adesione sono andate oltre le previsioni e il giudizio dell’esperienza è stato molto positivo.

Ricordiamo che il servizio è stato lanciato in USA nel 2014 ha raggiunto Giappone e UK nel 2015 e pian piano si è diffuso in Europa fino al punto che oggi vi raccontiamo, con l’approdo definitivo in Italia.

Quanto costa?

PlayStation Now, come molte altre forme di abbonamento, può essere pagato in diverse opzioni. Esiste una prova gratuita di 7 giorni, al termine della quale si può passare a un pagamento mensile o annuale. Nel primo caso si tratta di una cifra di 14,99€, nel secondo 99,99€. Il secondo pacchetto consente un risparmio di 80,00€ ed effettivamente lo consigliamo se siete interessati a tenere l’abbonamento a lungo.

PS Esclusive

Quali giochi?

Ad ora, molti, ma per i futuri non esiste un reale metodo scientifico per definire quelli che entreranno nel programma Playstation Now. Bisogna considerare che al lancio US l’ammontare era di 200 giochi e ora siamo a più di 600. Ci sono molte esclusive PlayStation, anche se non tutte e non al lancio come l’avversario, altrettanti blockbuster, a cavallo di tre generazioni. Di certo è il modo migliore per avere a portata di click tutta la tradizione PlayStation sulla propria console, o sul proprio PC.

Dove e come funziona?

PlayStation Now è disponibile a tutti i giocatori PS4 o a tutti quelli PC. Il catalogo dei giochi ricalca visivamente quanto visto nelle controparti video. Il menù è essenziale, con le funzionalità di ricerca messe comodamente sulla barra in alto. C’è un’elevata integrazione con la dashboard della propria console e una volta avviato un gioco in streaming, esso compare nella home PS4, variando solamente per l’icona che compare di fianco alla scritta avvia. Il tempo prima dell’inizio del gioco è molto ridotto, giusto una manciata di secondi e poi si parte. La risoluzione di 720p riduce la qualità dell’immagine ma serve a ottimizzare il movimento che si sgrana molto meno di quanto avremmo immaginato durante l’esperienza di gioco.

qIl lag con connessioni stabili è quasi nullo, e comunque costante. Si percepisce anche se non è impediente al gioco. Non ci è stato detto dove siano i server dedicati, ma certamente ipotizziamo in Europa, perché altrimenti la resa sarebbe stata ben diversa.

Le periferiche compatibili sono tutte quelle ufficiali Sony, ma anche quelle che presentano il marchio di compatibilità ufficiale. Le altre sono da provare.

PlayStation Now approda in maniera ufficiale in Italia, con prezzi, specifiche e catalogo definitivi. Il guanto della sfida ai servizi del gaming on-demand è stato raccolto e ora stiamo a vedere come si evolverà. Ne riscriveremo presto su queste pagine per raccontarvi nel dettaglio la nostra esperienza definitiva con la piattaforma; per il resto buon day one di PlayStation Now a tutti.




TAG: playstation now