News 2 min

Overwatch sta per “morire”: ecco fino a quando potrete giocarci

Blizzard conferma ufficialmente la data in cui si spegneranno i server di Overwatch.

In vista dell’imminente lancio di Overwatch 2, Blizzard sta ormai preparando il terreno per chiudere definitivamente il primo hero shooter: tutti i fan potranno infatti conservare i loro progressi nel secondo capitolo, ma il titolo originale si spegnerà per sempre.

La conversione avverrà poco prima del debutto ufficiale del secondo titolo, anche se sarà necessario un giorno in più in cui nessun fan potrà effettivamente giocare a Overwatch (trovate tanti prodotti dedicati su Amazon).

Gli sviluppatori ci avevano già avvertito che presto l’originale hero shooter non sarebbe più esistito, ma adesso grazie a un’intervista rilasciata ad Eurogamer.net sappiamo anche quando avverrà la loro effettiva chiusura.

Il commercial lead Jon Spector ha infatti anticipato che i server si spegneranno ufficialmente il 2 ottobre 2022, in seguito al quale sarà necessaria una manutenzione di almeno 27 ore per prepararsi al debutto del secondo capitolo.

Questo significa che, considerando che il debutto di Overwatch 2 è previsto per il 4 ottobre, il 3 ottobre nessuno potrà effettivamente giocare ad alcun capitolo, dato che sarà già iniziato il processo per migrare i giocatori esistenti al sequel free-to-play.

A tutti i giocatori esistenti sarà però offerta la possibilità di avviare il download con il giusto anticipo, così da potersi preparare immediatamente al day-one: verrà inoltre mostrata un’opzione per poter effettuare un “aggiornamento” e convertire il titolo esistente al sequel.

In altre parole, il primo Overwatch continuerà a essere giocabile solo per poco più di due settimane: Blizzard è ormai pronta a guardare a una nuova era del suo hero shooter, che la cosa piaccia o no ai fan dell’edizione originale.

Ricordiamo che proprio poche ore fa è stato annunciato ufficialmente un nuovo eroe da sbloccare nel battle pass: si tratta infatti di una delle novità del sequel free-to-play, ma i nuovi personaggi saranno disponibili nella versione gratuita e non saranno a pagamento.

Restano comunque i dubbi sulle effettive microtransazioni presenti nel gioco, anche se il team ha voluto prendere le distanze da titoli come Diablo Immortal per quanto riguarda i prezzi.