Norman Reedus è contento che Silent Hills sia stato cancellato

Norman Reedus è tornato a parlare dell'esperienza di Silent Hills e del primo lavoro collaborativo con Hideo Kojima della sua carriera

News
A cura di Paolo Sirio - 1 Novembre 2019 - 17:27

Ai microfoni di The Hollywood Reporter, via GameSpot, Norman Reedus è tornato a parlare dell’esperienza di Silent Hills e del primo lavoro collaborativo con Hideo Kojima della sua carriera.

Com’è noto, il titolo fu cancellato in seguito alla rottura tra Kojima e Konami, nonostante fosse già stata pubblicata una demo giocabile con il nome di P.T.

“Non l’ho mai giocato”, ha ammesso Reedus, che ha conosciuto il giapponese tramite Guillermo del Toro, di cui si fidava ciecamente dal momento che gli aveva dato il suo primo lavoro.

p.t. silent hills

“L’ho vista! So che sono la sorpresa alla fine. L’ho visto giocare ed è terrificante, è un film horror”, ha aggiunto a proposito della demo, spiegando di essere stato “deluso” dalla cancellazione finale.

“Ma quando Hideo mi ha descritto cosa avremmo fatto dopo, me ne sono completamente dimenticato – è stato tipo, grazie dio per non averlo fatto funzionare, perché questo è molto meglio”.

“Ad essere onesto”, ha confessato l’attore di The Walking Dead, “mi piace il fatto che Silent Hills non si sia fatto, perché ho avuto modo di dare uno sguardo al modo in cui Kojima lavora e al modo in cui pensa, e sono completamente entusiasta di questa persona”.

Una vera e propria love story, lavorativa s’intende, che chissà non porti ad altro ancora in futuro.




TAG: silent hills

OffertaBestseller No. 1