No Time to Die 007 rinviato causa coronavirus

L'agente James Bond ritarda di qualche mese.

A cura di Marcello Paolillo - 4 Marzo 2020 - 20:18

Brutte notizie per chi aspettava con ansia l’ultimo film di James Bond 007.

No Time To Die, il nuovo capitolo con Daniel Craig nei panni della spia inglese, è infatti stato rimandato a novembre 2020 per via dell’emergenza sanitaria del nuovo Coronavirus.

L’annuncio ufficiale è arrivato tramite un tweet diffuso dal profilo ufficiale del film. Lo trovate poco sotto:

MGM, Universal e i produttori di Bond, Michael G. Wilson e Barbara Broccoli, hanno annunciato oggi che, dopo attente considerazioni e valutazioni relative al mercato cinematografico globale, l’uscita di No Time To Die è stata posticipata al mese di Novembre 2020.

Nel cast, oltre a Craig, figurano anche Rory Kinnear, Naomie Harris, Lea Seydoux, Ben Whishaw e Ralph Fiennes, oltre a Billy Magnussen, Dali Benssalah, David Dencik, Ana De Armas, Lashana Lynch e Rami Malek (sarà il villain).

Scritto da Neal Purvis, Robert Wade, Scott Z. Burns, Phoebe Waller-Bridge, 007 – No Time to Die è diretto da Cary Fukunaga (True Detective).




TAG: 007, coronavirus, no time to die