News 2 min

Nintendo Switch vende come il pane: “il migliore anno di sempre”

Nintendo Switch ha registrato un nuovo record per le vendite software.

Nintendo Switch ha dimostrato di non subire affatto il peso degli anni, nonostante la rivalità sempre più accesa tra le console di ultima generazione, svelando dati di vendita impressionanti per la casa di Kyoto.

Sono stati infatti diffusi in questi istanti tutti gli ultimi dati relativi all’ultimo anno fiscale, relativi sia alle vendite software che hardware, che hanno consacrato ancora una volta Nintendo Switch come un successo senza precedenti (potete acquistare il modello OLED in offerta su Amazon).

Pochi mesi fa era già stato confermato che la piattaforma ibrida era diventata la migliore home console mai realizzata da Nintendo, battendo perfino il record di Wii, mentre in queste ore sono stati svelati importantissimi dettagli dal punto di vista dei videogiochi prodotti.

La casa di Kyoto ha infatti segnalato che, durante l’anno fiscale 2022, ben 39 software sono riusciti a vendere almeno un milione di unità: i numeri totali hanno dunque permesso a Nintendo di registrare il migliore anno di sempre per le vendite dei videogiochi (via VGC).

Tra i titoli in maggior risalto scopriamo infatti Pokémon Diamante Lucente e Perla Splendente con 14.65 milioni, Leggende Pokémon Arceus con 12.64 milioni e Mario Kart 8 Deluxe con 9.94 milioni.

Ma anche altre nuove uscite si sono rivelate particolarmente positive, oltre al già citato franchise di Pokémon: Metroid Dread ha infatti venduto 2.9 milioni di copie, mentre il recentissimo Kirby e la Terra Perduta ha venduto 2.1 milioni di copie in due sole settimane.

Questo significa che in totale sono stati venduti ben 235.07 milioni di software in tutto l’anno fiscale 2022, con un aumento dell’1.8% rispetto al precedente anno e rappresentando il miglior risultato di sempre non solo per Switch, ma per l’intera storia di Nintendo.

Dal punto di vista delle console vere e proprie, la casa di Super Mario ha annunciato di aver venduto 23.06 milioni di console durante l’anno fiscale 2022: sebbene si tratti di cifre sicuramente importanti, rappresentano comunque un calo del 20% rispetto al precedente anno, dove avevamo invece assistito al picco di 28.83 milioni di unità.

Nintendo ha spiegato che questo calo è stato dovuto alla ormai nota crisi dei semiconduttori e di altri componenti, che hanno rallentato la produzione delle console: la compagnia ha inoltre avvertito che, proprio per questo motivo, si aspetta che le vendite continueranno a diminuire e raggiungeranno al massimo 21 milioni entro marzo 2023.

Questo comporterebbe un calo del 9.8% rispetto all’attuale anno dal punto di vista hardware, mentre l’azienda ha potuto invece gioire per quanto riguarda il mercato software, che non ha mai avuto così tanto successo grazie a una vasta varietà di prodotti.

I dati confermerebbero dunque le pessime previsioni di Nintendo lanciate nelle precedenti ore, che aveva già svelato di aspettarsi un notevole calo di produzione per Switch e il modello OLED.

In queste ore sono arrivati gli ultimi dati finanziari anche da casa Sony, dove anche per PS5 si è registrato un calo così imponente da essere sotto le aspettative.

Va comunque detto che Sony si aspetta di riuscire a vendere molte più PS5 rispetto al passato, anche se dovrebbero essere un numero inferiore rispetto a quanto dichiarato da Nintendo per Switch.