News 2 min

Nintendo avrebbe deciso di dire basta ai giochi «piccanti» su Switch

Un gioco a tema hentai è stato rifiutato da Nintendo a causa di una presunta nuova posizione sui contenuti per adulti sull'eShop.

Nintendo avrebbe dato il via a un vero e proprio giro di vite per quanto riguarda la nudità non censurata e i giochi a tema per adulti sull’eShop di Switch.

La console che ospita giochi come Breath of the Wild, che potete recuperare su Amazon, ha infatti un parco titoli digitale davvero molto vasto (forse, anche troppo).

Secondo l’editore di “titoli maturi” Gamuzumi, che negli ultimi anni ha pubblicato numerosi giochi per Switch a tema (tra cui Elves Fantasy Hentai Puzzle, Beauty Bounce e Inside Her (Bedroom)), i cambiamenti sarebbero già in atto.

Come riportato anche da VGC, secondo la società, il suo prossimo gioco a tema hentai, Hot Tentacles Shoot, è stato rifiutato da Nintendo proprio a causa di questa – presunta – nuova posizione sui contenuti per adulti sull’eShop.

«Abbiamo ricevuto una risposta da Nintendo, che ci ha confermato che ora non consente l’uso di te**e non censurate sulle sue console», ha dichiarato la società, senza troppi peli sulla lingua.

«In sostanza, i contenuti osceni potrebbero danneggiare il marchio e violare le sue politiche. Ciò significa che ora tutti i giochi con nudità e te**e dovrebbero essere censurati e questo è il motivo per cui il nostro gioco (Hot Tentacles Shoot) è stato rifiutato in primo luogo».

La compagnia ha aggiunto: «Inoltre, anche il nostro gioco annunciato di recente, Elves Christmas Hentai Puzzle, è stato rifiutato a causa della presenza di nudità. Queste sono tutte le informazioni che abbiamo finora, cercheremo di inviare di nuovo i giochi senza oscenità per l’approvazione, per vedere cosa dicono e aggiornare il thread se necessario».

Se è vero, le nuove politiche potrebbero significare che anche altri editori di contenuti per adulti su Switch potrebbero presto vedere i loro giochi censurati.

Considerando che storicamente Nintendo è sempre stata molto rigorosa nel garantire che le librerie delle sue console siano prive di contenuti per adulti, sorprende che questo tipo di giochi sia stato spesso approvato per la pubblicazione su Switch.

In passato sono stati avallati infatti giochi come Fantasy Tavern Sextet, Panty Party e DokiDoki Pants, pieni di riferimenti sessuali neanche troppo velati. L’anno scorso, due puzzle game sono stati pubblicati sull’eShop di Switch e pubblicizzati come titolo che «possono essere giocati con una sola mano».

Parlando di giochi decisamente più sobri, l’ultimo Nintendo Direct ha visto anche un intervento di Shigeru Miyamoto, che ha svelato ufficialmente l’esistenza di Pikmin 4 dopo tantissimi anni dall’annuncio del gioco.