Nintendo e i possibili remake: devono esserci nuove idee

Shuntaro Furukawa, presidente di Nintendo, ha discusso della possibilità di riproporre altri classici della compagnia, ricordando che la sola nostalgia non basta

NEWS
A cura di Stefania Tahva Sperandio - 3 Novembre 2019 - 15:19

Anche Nintendo, di recente, ha tentato la via dei remake, che guardano al passato nostalgico dei videogiocatori: basti pensare a quanto proposto dai contenuti di Pokémon Let’s Go o, ancora più di recente, a quanto fatto con The Legend of Zelda: Link’s Awakening. Ma quanto è percorribile, questa via, in futuro? A discuterne è stato il presidente Shuntaro Furukawa, che nel corso dell’incontro con gli investitori ha sottolineato che, per la casa di Kyoto, è importante che i remake strizzino l’occhio sia alla nostalgia che alle nuove idee.

Secondo il presidente:

Per quanto concerne il futuro, non abbiamo una direttiva sulla realizzazione di remake. Da un lato, nei nostri trent’anni nel giro di affari del gaming su console, abbiamo tanti giochi che sono stati giocati da molte persone e che hanno lasciato in loro un segno. Questo è un asset di grande valore, per la nostra compagnia.

La nostalgia ha grandissima attrattiva, ma anche nella realizzazione di un remake, quello che è più importante è assicurarsi di creare nuove esperienze, divertimento e così via.

Nintendo e i possibili remake: devono esserci nuove idee

Secondo Furukawa, insomma:

Più di ogni altra cosa, noi crediamo che la passione che porta a volere dei remake direttamente dagli autori sia molto importante. Per fare un esempio recente, quello di Link’s Awakening, possiamo dire che sia stato accolto positivamente sia dalla critica che dai consumatori, e sia da quelli di lunga data che dai neofiti.

Se foste voi a dover decidere, quale remake vorreste da Nintendo? E con quali novità?

Fonte: VGC




TAG: nintendo software house, shuntaro furukawa