Cinema 1 min

Niente Star Wars per gli showrunner di Game of Thrones

A sorpresa, David Benioff e D. B. Weiss hanno rinunciato ai lavori su Star Wars per non accavallare troppi impegni

Completamente a sorpresa, David Benioff e D. B. Weiss, i pluripremiati e criticatissimi showrunner di Game of Thrones, hanno deciso di rinunciare al loro impegno di realizzare una trilogia per la saga di Star Wars. L’annuncio è arrivato come un fulmine a ciel sereno, con i due artisti che hanno compiuto questa scelta di loro spontanea volontà. A loro dire, infatti, hanno accumulato troppi impegni e hanno dovuto tagliare fuori qualcosa: hanno così deciso di tenere in piedi gli impegni firmati con Netflix, ma di lasciar andare, almeno per il momento, Star Wars, poiché non avrebbero potuto lavorarci con la cura e il tempo che sarebbero necessari.

Il loro primo episodio della trilogia, che era atteso per il 2022, è insomma ora avvolto dall’incertezza: tutto quanto era stato scritto sarà cestinato? Rimane da scoprire, così come c’è da sottolineare che Kathleen Kennedy, presidente di Lucasfilm, ha tenuto aperta la porta ai due autori, precisando che «sono due narratori incredibili, speriamo che possano far parte del nostro viaggio, in futuro, quando saranno in grado di districarsi dalla loro fitta agenda per concentrarsi su Star Wars.»

Lucasfilm, insomma, sarebbe assolutamente intenzionata a riprendere a bordo D&D, ma per il momento la cosa non è fattibile. Benioff e Weiss, però, hanno spiegato:

C’è un limite al numero di ore in una giornata, abbiamo avvertito che non saremmo riusciti a rendere giustizia sia a Star Wars che ai nostri progetti in corso con Netflix. Per questo, abbiamo deciso di tirarci dolorosamente indietro.

Attendiamo ora di scoprire come si muoverà Lucasfilm per il futuro della sua celeberrima e leggendaria saga.

Fonte: Deadline