News 2 min

Morto Roberto Draghetti, doppiatore di Fallout 3 e molti altri

Avrebbe compiuto 60 anni tra poco.

Roberto Draghetti, noto doppiatore italiano – nonché fratello dell’attrice e doppiatrice Francesca Draghetti – è venuto a mancare durante la giornata di oggi a causa di un infarto. Avrebbe compiuto 60 anni tra pochi giorni.

Noto anche per essere fratello di Francesca Draghetti – componente del celebre trio comico della “Premiata Ditta” – ha dato negli anni la sua voce a Jamie Foxx in Alì e Collateral a Mickey Rourke in Sin City, oltre a Idris Elba nella serie Luther e a Mosca, nella Casa di Carta. Celebre anche per aver doppiato ne I Simpson i personaggi di Tony Ciccione e del sovrintendente Chalmers.

Draghetti ha anche preso parte ai doppiaggi in lingua italiana di alcuni celebri videogiochi di successo usciti nel corso degli anni.

Lo ricordiamo infatti come Karl Fairburne in Sniper Elite V2, Sniper Elite 3 e Sniper Elite 4, oltre a Celebrimbor ne La Terra di Mezzo: L’Ombra di Mordor e Dick Marcinko in Rogue Warrior.

Ha anche dato la sua voce a Keats in Folklore e soprattutto al Generale Chase in Fallout 3 e al re persiano e Caronte in God of War: Chains of Olympus. Ultimi ma non meno importanti, i personaggi di Malcolm in Unreal Tournament 3, Garrosh Malogrido in World of Warcraft e Heroes of the Storm e Jack Vincent in Call of Duty: Black Ops III.

Le sue ultime partecipazioni nel mondo dei videogames sono state quelle di Soldato: 76 in Overwatch e Mr. Braun in Steins;Gate.

Draghetti è stato anche voce narrante di alcuni anime come ad esempio in Mademoiselle Anne, Alatriste – Il destino di un guerriero, One Piece, Pokémon 4Ever e Pokémon Heroes. Ha partecipato anche al doppiaggio di numerose serie televisive, donando la sua voce al personaggio diDoug Savant in Desperate Housewives e a Adam Baldwin in Chuck e in The last ship.

La redazione di SpazioGames fa le più sincere condoglianze alla famiglia e agli amici di Roberto.