Mortal Kombat XI: Aftermath, la prima espansione per il picchiaduro – Anteprima

Il picchiaduro di NetherRealms Studios presenta la sua prima espansione che introduce nuovi personaggi e persino una nuova campagna dedicata alla storia

Anteprima
A cura di Silvio Mazzitelli - 6 Maggio 2020 - 15:00

Ormai è passato un anno circa dal debutto di Mortal Kombat 11, ultima incarnazione del violento picchiaduro di NetherRealm Studios. Con l’uscita di Spawn a marzo si erano conclusi anche i contenuti extra presenti all’interno del Kombat Pack, che ha garantito l’aggiunta di ben sei nuovi combattenti, tra cui il già citato personaggio creato da Todd McFarlane e altri due ospiti: Terminator T-800 e il Joker.

Ormai sembrava che NetherRealm, dopo un anno di supporto continuo, si stesse lasciando alle spalle quest’undicesimo capitolo per passare ad altro, ma fortunatamente non sarà così.

Gli sviluppatori, tramite un evento in digitale a cui abbiamo partecipato in anteprima (pratica sempre più diffusa nel nostro settore, come spiegato in questo articolo), hanno mostrato Mortal Kombat 11: Aftermath, una vera e propria espansione dedicata al titolo.

Mortal Kombat XI: Aftermath, la prima espansione per il picchiaduro – Anteprima

Attenzione, perché con espansione non ci riferiamo all’aggiunta di nuovi personaggi, skin e stage come è successo per il Kombat Pack, ma parliamo di novità che allargano gli orizzonti del gioco, inserendo persino una nuova modalità storia che inizierà proprio dopo la conclusione di quella del titolo base: una mossa che non ha precedenti nei picchiaduro. Nell’ambito di questo genere si era ormai abituati all’inserimento di nuovi personaggi, per mantenere viva l’attenzione su di un titolo e ampliare le possibilità offerte dal gameplay, ma solitamente questi non avevano un grosso impatto a livello narrativo.

Mortal Kombat ha però fatto della sua storia una colonna portante dell’esperienza, grazie a cinematiche davvero ben realizzate, tanto da aver ispirato altri importanti fighting game nell’adozione di modalità simili. Dunque non sorprende che ancora una volta NetherRealm sia pioniere in questa scelta. Aftermath aggiungerà ben tre nuovi personaggi giocabili e offrirà una storia legata a molti combattenti usciti tramite DLC, con un focus particolare su Shang Tsung. Andiamo a scoprirne i dettagli.

Mortal Kombat XI: Aftermath, la prima espansione per il picchiaduro – Anteprima

I contenuti di Aftermath

Se non avete ancora finito la Modalità Storia di Mortal Kombat 11, allora sappiate che seguiranno degli inevitabili spoiler, dato che le aggiunte di Aftermath iniziano proprio dove il gioco originale finisce. Dopo la sconfitta di Kronika, ora è Liu Kang il nuovo custode del tempo e il protettore del regno della Terra. Purtroppo, lui e Raiden, nel tentativo di sconfiggere la temibile avversaria, hanno commesso un grave errore: hanno distrutto anche la sua corona, con cui è possibile plasmare il tempo. A questo punto Shang Tsung si offre loro come alleato, forte della conoscenza acquisita fingendosi un sottoposto di Kronika. Raiden e Liu Kang a questo punto non potranno far altro che mandare indietro nel tempo Shang Tsung, costretti a un’alleanza improbabile dalla necessità di ottenere la corona. Ci si potrà fidare dell’infido stregone?

Aftermath introdurrà tantissime novità, a partire da tre nuovi personaggi, due dei quali molto attesi dai fan. Tornerà Fujin, fratello di Raiden e dio del vento, che proporrà uno stile di combattimento veloce e variegato grazie ai suoi attacchi che sfruttano la spada e il controllo del vento. Anche Sheeva sarà presente, stavolta: la regina dalle quattro braccia metà umana e metà drago mostrerà la sua potenza come grappler, schiacciando i suoi avversari con la sua forza sovraumana. L’ultimo personaggio è un nuovo ospite, arrivato direttamente dagli anni ’80: a unirsi alla battaglia sarà Robocop, modellato nell’aspetto e nella voce da Peter Weller, l’interprete del film originale. A seguire arriveranno poi ulteriori skin pack.

Novità gratuite e i diversi bundle

Con l’uscita di Aftermath saranno disponibili gratuitamente per tutti i possessori di Mortal Kombat 11 due ulteriori contenuti aggiuntivi: due nuovi stage dotati delle attese Stage Fatality e le mosse Friendship. I due nuovi livelli, giunti direttamente dal passato, sono la Klassic Dead Pool e Soul Chamber, che permetteranno di uccidere gli avversari in modo brutale con una Fatality che sfrutta l’ambiente. Le Friendship sono invece delle divertenti mosse che, per una volta, non fanno finire uno scontro tra sangue e frattaglie, ma propongono delle scene assurde, come Kano che griglia della carne o Noob Saibot che salta la corda aiutato dai suoi cloni.

Aftermath sarà disponibile a partire dal 26 maggio per ogni versione del gioco, dunque PlayStation 4, Xbox One, PC, Switch e anche Stadia. I possessori del titolo originale e del Kombat Pack potranno ottenere l’espansione al prezzo di 39,99 € – oppure sarà disponibile il bundle insieme al Kombat Pack per 49,99€. Chi invece si avvicina per la prima volta al picchiaduro di NetherRealm Studios avrà la possibilità di acquistare la Mortal Kombat 11: Aftermath Kollection, un pacchetto unico comprendente il gioco originale, il Kombat Pack e la nuova espansione, proposto al prezzo di 59,99€. Per il momento il gioco è disponibile solo per i preordini in digitale, con una versione fisica è in arrivo a giugno, anche se al momento questa è confermata solo in America.

Mortal Kombat XI: Aftermath, la prima espansione per il picchiaduro – Anteprima

Tutti i preordini avranno in omaggio il pacchetto Skin Eternal Klash, che aggiunge tre nuovi costumi: “Unbound Rage” per Scorpion, ispirato al suo costume di Mortal Kombat (2011); “Son of Arctika” per Sub-Zero, ispirato a Mortal Kombat: Deception; “Kori Power” per Frost, versione classica del guerriero Lin Kuei.

+ Una nuova storia inedita
+ Due graditi ritorni e un nuovo importante ospite tra i nuovi personaggi
+ Il ritorno delle Stage Fatality e delle mosse Friendship
- I contenuti saranno all'altezza del prezzo di quest'espansione?

Lo scopo di Aftermath sembra quello di voler far tornare Mortal Kombat 11 al centro dell’attenzione nel mondo dei picchiaduro, grazie a una nuova modalità storia e a tanti nuovi contenuti. Le aggiunte inserite sono state fatte tenendo conto delle richieste dei fan e sembra che di carne (sanguinolenta) al fuoco ce ne sia tanta. Il 26 maggio potremo valutare se l’offerta di quest’espansione sia all’altezza del titolo originale e del prezzo con cui viene proposta. Non ci resta dunque che attendere ancora poche settimane.




TAG: Mortal Kombat 11