BEST OF 6 min

Charging station per PS5 | Le migliori del 2022

Vediamo quali sono le migliori charging station per la vostra PS5, in modo da dotare DualSense di una comoda base di ricarica.

Non ci sono dubbi sul fatto che Dualsense sia una delle caratteristiche più riconoscibili e più amate di PlayStation 5: il controller di nuova generazione permette, come suggerisce il nome, di vivere i videogiochi in modo più tattile, come vi raccontammo nella nostra ricca video recensione della console.

Tuttavia, per trasmettere al giocatore tutte queste sensazioni attraverso effetti sonori, vibrazioni e grilletti adattivi, DualSense ha ovviamente bisogno di una batteria scattante, che potrebbe scaricarsi abbastanza rapidamente in caso di confronto con giochi particolarmente fantasiosi nel suo utilizzo: ecco perché armarsi di una charging station per PS5 può essere un’ottima idea.

Questi prodotti consentono, infatti, di mettere in ricarica i controller DualSense quando non li si sta utilizzando, ma danno anche un look molto più ordinato e pulito alla vostra postazione da gioco. Se, insomma, non sapete dove sistemare i vostri controller per PS5, c’è una soluzione con cui potete sia disporli in ordine che ricaricarli – e si chiamano charging station.

Sul mercato potete trovarne diverse, a prezzi differenti, alcune ufficiali e prodotte da Sony e altre di terze parti, ma che fanno comunque il loro lavoro. Abbiamo selezionato le cinque migliori, secondo noi, e vi proponiamo di seguito la nostra selezione.

Le migliori charging station per PS5

Charging station ufficiale Sony

La migliore in assoluto

Sony PS5 Base di ricarica DualSense

Se non vi spiace l’idea di spendere leggermente di più, per portare a casa garanzie e qualità assoluta, dovreste orientarvi sulla charging station ufficiale di PlayStation 5, realizzata direttamente da Sony. Questa base, minimale e che si lega pienamente al design bianco della console, vi permette di riporre due controller DualSense uno accanto all’altro, mentre la loro batteria verrà ricaricata. Vi basterà, infatti, usare il cavo USB in dotazione per collegare la charging station alla fonte di alimentazione più vicina e più comoda, tenendo libere – se vorrete – le porte della console. Sony assicura che la velocità di ricarica è la stessa che si ha quando DualSense viene collegato direttamente a PS5, quindi rappresenta un’ottima soluzione per tenere sempre scattanti i propri controller, senza dover aspettare troppo per poterli rimettere in azione.

» Vedi la charging station ufficiale Sony su Amazon


Charging station Zacro

Per chi cerca un design peculiare

charging station ps5 zacro

Se il design della base ufficiale vi sembra un po’ troppo standard e poco creativo, potreste valutare la proposta della charging station Zacro, che propone sempre la possibilità di ricaricare due controller DualSense, ma li dispone uno di spalle all’altro, in un peculiare look ad arco. Il risultato è un accessorio dall’aspetto futuristico che adornerà alla grande la vostra scrivania, dotato anche di un indicatore LED per la ricarica in corso. A sua volta in tinta bianca e nera, per abbinarsi a PlayStation 5, questo accessorio ricarica i vostri controller in un tempo compreso tra le due ore e le due ore e mezza.

» Vedi la charging station Zacro su Amazon


Charging station NexiGo

Per un design a torretta

nexigo charging station ps5

Dall’aspetto completamente diverso, invece, la charging station per PS5 pensata da NexiGo: sposando comunque i colori bianco e nero, con luci blu, che ben si legano al look della vostra console, questa base di ricarica è strutturata completamente in verticale. Il risultato è che, ospitando i due controller, vi permetterà di disporli uno sopra l’altro, creando un bell’effetto a discesa. Inoltre, quando collegate il cavo per alimentare le porte la dock si illuminerà con delle apposite luci LED, in abbinamento perfetto con PS5.

» Vedi la charging station NexiGo su Amazon


Charging station OIOIVO

Ricarica rapida e luci LED

oioivo charging station ps5

Molto simile, nel look, a quella ufficiale realizzata da Sony, questa base di ricarica firmata OIOIVO ha un prezzo più basso (è anche disponibile uno sconto del 10% selezionando il coupon Amazon apposito al momento dell’acquisto) e permette di ricaricare in sole due ore i vostri DualSense. Dotata di cavo USB per la sua alimentazione, è anche dotata di luci LED che permettono di capire il livello della carica. È anche possibile usare un interruttore on/off sulle due diverse porte di ricarica: in questo modo è possibile scegliere di non alimentare quella che magari non sta venendo utilizzata. Bello da vedere, pratico e dotato di tutte le funzionalità per la vostra PS5.

» Vedi la charging station OIOIVO su Amazon


Charging station DR1TECH

La super-economica

charging station dr1tech ps5

Minimale e asciutta, la charging station per PS5 DR1TECH è la soluzione perfetta per chi vuole spendere pochissimo: questa base, che riduce al minimo l’ingombro, vi permette di ricaricare fino a due DualSense con plug USB rimovibili. Una volta collegata, i LED dei controller si accenderanno per mostrare lo stato della ricarica (giallo se è ancora in carica, blu se la carica è completata). I tempi di ricarica in questo caso sono di circa 4 ore, con la charging station che nonostante il suo basso prezzo (in questo momento è poco sopra i 10 euro) è protetta anche da possibili sovraccarichi elettrici – il che terrà al sicuro i vostri DualSense.

» Vedi la charging station DR1TECH su Amazon

Come scegliere la miglior charging station per PS5

Come abbiamo visto, ci sono diverse variabili che possono influenzare la scelta di una base di ricarica per PS5. Assicurarsi che i propri DualSense siano sempre pronti all’azione, ma anche che la vostra postazione dia all’occhio la sua legittima parte, potrebbe essere più complicato del previsto. Vediamo quindi alcuni consigli da tenere a mente nello scegliere la miglior charging station per PS5, adatta alle proprie necessità.

Design

Immaginate la vostra postazione da gioco perfetta e, in questo spazio, immaginate anche la base di ricarica ideale. Come abbiamo evidenziato, ne esistono dai design più diversi, sia minimali che appariscenti, passando per quelli che cercano di riprendere il look dell’originale e altre che, in piena rottura e più vicine all’aspetto della console, hanno invece una proposta a torre, impostata in verticale.

In questo caso, valutate quelle che vi piacciono di più sia per estetica che per spazio disponibile. Tenete conto anche delle funzionalità: una che occupa più spazio, magari vi permette di gestire comodamente due Dualsense per volta, ma se ne avete solamente uno e non contate di doverne gestire un secondo, perché mai pagare di più per una doppi alimentazione che non usereste?


Alimentazione e cavi

A proposito di alimentazione, valutate anche il tipo di alimentazione della base che andate ad acquistare, ovviamente. Alcune permettono di ricaricare il controller (come quella ufficiale) attraverso la porta inferiore, altre fanno riferimento allo spinotto USB-C presente sul dorso del controller. Inoltre, alcune charging station hanno degli spinotti rimovibili per una maggior ergonomia (ma magari rischiate di perderli), altre li hanno fissi.

Tenete conto anche della lunghezza dei cavi e del fatto che siano o non siano forniti in dotazione: se dovete sistemare la base di ricarica accanto a PS5 e magari collegarla proprio alla console, non avrete bisogno di un cavo eccessivamente lungo. Di contro, se magari pianificate di usare un power bank esterno o direttamente una presa a muro, potreste aver bisogno di un cavo più lungo e dovreste dotarvene quanto prima.


Numero degli slot

Sembra banale da dire, ma non lo è: ogni charging station è caratterizzata dal numero di controller che può ospitare contemporaneamente. Per decidere quale faccia per voi, valutate prima di tutto di quanti controller carichi (o tenuti in ordine e ben esposti) avete davvero bisogno. Comprare una base di ricarica che può ospitare un gran numero di controller potrebbe essere una spesa e uno sforzo inutile, se magari aveste un unico DualSense con cui giocare alla vostra PS5.

Tenete conto realisticamente della vostra necessità e valutate poi tutte le proposte tra quelle che hanno il numero di slot che avete identificato come quello ideale.


Velocità di ricarica

Ovviamente, la velocità di ricarica è un parametro di cui tenere conto nella scelta del proprio prodotto: se avete bisogno costante di avere un DualSense carico, valutate una charging station più veloce.

Se, invece, la cosa non vi preoccupa troppo, e potete aspettare comodamente, potete anche valutare delle basi di ricarica che anziché due o due ore e mezza impiegano anche quattro ore per arrivare al completamento della batteria.


Ufficiale o di terze parti?

Anche interrogarsi sull’opportunità di comprare un prodotto ufficiale oppure optare per uno realizzato da terze parti è sicuramente legittimo. Acquistare un prodotto ufficiale Sony è più costoso rispetto a puntare su una soluzione priva di una firma riconoscibile. Tuttavia, è anche vero che ci sono molte proposte economiche che hanno avuto ottimi riscontri e che fanno benissimo quello che devono fare.

Il nostro consiglio, in questo caso, è piuttosto semplice: optate per la charging dock di Sony se non avete alcun problema di budget e non volete stare troppo a ingegnarvi su quale potrebbe essere la base di ricarica ideale per le vostre necessità. Negli altri casi, curiosate tra le diverse proposte e date sempre uno sguardo anche ai commenti degli altri giocatori, in caso ce ne siano presenti: possono aiutarvi a scoprire difetti o eventuali dettagli a cui magari non avevate fatto caso, orientandovi definitivamente nella vostra scelta.


La sicurezza conta

Ricordatevi che DualSense è un dispositivo che ha comunque un suo costo, quindi affidarne la ricarica a una periferica poco sicura sarebbe una scelta non troppo saggia – sia per il controller, che per la vostra stessa postazione da gioco. Assicuratevi sempre di acquistare da negozi sicuri, dove vengono verificate le condizioni di sicurezza necessarie per mettere in commercio un prodotto.

Inoltre, il che non guasta, leggete sempre la descrizione della base di ricarica, per assicurarvi che anche il produttori sottolinei la presenza di tutti i dispositivi di sicurezza per evitare qualsiasi tipo di sovraccarico sulla batteria di DualSense.


LED e spie

Infine, molte basi di ricarica per PS5 presentano anche delle luci LED o spie che permettono di capire lo stato della ricarica, o di abbellire la vostra postazione. In questo caso, parliamo più che altro di un orpello visivo e sta a voi decidere se sia importante o meno per orientare la vostra scelta: ci sono delle charging station che mostrano una spia che cambia colore a seconda del livello della carica, altre che affidano la cosa unicamente ai LED già presenti intorno al touchpad di DualSense.