Microsoft mette l’intelligenza artificiale al servizio della ricerca medico-scientifica

Investimenti per 40 milioni da parte di Microsoft per l'IA nella ricerca medica

NEWS TECH
A cura di Stefania Tahva Sperandio - 30 Gennaio 2020 - 12:31

Microsoft ha annunciato oggi il programma AI For Health, attraverso il quale, nei prossimi cinque anni, investirà 40 milioni di dollari per aiutare l’intelligenza artificiale a fare la differenza nel campo della ricerca che punta a contrastare le più difficili sfide mediche e sanitarie.

«Con l’Intelligenza Artificiale abbiamo la possibilità di risolvere alcuni dei più grandi problemi dell’umanità. Migliorare le condizioni di salute delle comunità in tutto il mondo è senz’altro uno di questi. Dare la possibilità di utilizzare uno strumento così potente come l’AI agli esperti che ogni giorno affrontano questo tipo di sfide può accelerare senz’altro la creazione di nuove soluzioni e migliorare l’accesso alle cure da parte delle popolazioni più svantaggiate. È questo l’obiettivo di AI for Health » sono state le parole di Brad Smith, Presidente di casa Microsoft.

Microsoft mette l’intelligenza artificiale al servizio della ricerca medico-scientifica

Con questo progetto, Microsoft si assicurerà che organizzazioni no-profit, università e istituti di ricerca possano contare su tecnologie più avanzate, risorse ed esperti che aiutino i loro lavori. Inoltre, favorirà l’implementazione dell’AI per accelerare la ricerca.

Le prime organizzazioni a entrare nel programma AI for Health sono BRAC, Fred Hutchinson Cancer Research Center, Intelligent Retinal Imaging Systems (IRIS), Novartis Foundation, PATH e il Seattle Children’s Research Institute.

Per ogni ulteriore dettagli sul programma AI For Health di Microsoft, fate riferimento al blog ufficiale.

Fonte: Comunicato stampa




TAG: microsoft