Maneater userà la tecnologia Quixel Megascan, ecco alcune immagini

Il titolo sarà disponibile dal prossimo 22 maggio

IMMAGINI
A cura di Antonello Buzzi - 28 Aprile 2020 - 9:28

Tripwire Interactive ha annunciato oggi che impiegherà la tecnologia Quixel Megascans nella creazione del suo Maneater.

Stando al comunicato stampa diffuso dalla software house, gli artisti avranno a disposizione un vasto numero di texture e mesh per realizzare l’opera. Inoltre, questa scelta consentirà di introdurre una maggiore varietà negli ambienti di questo titolo open world.

Per l’occasione sono stati pubblicati alcuni screenshot che trovate come di consueto nella galleria sottostante.

maneater

Maneater ci porrà nei panni di uno squalo che, via via nella sua crescita, dovrà andare a caccia di cibo – con la particolare passione per gli esseri umani. Il gioco è stato presentato con un trailer allo scorso PC Gaming Show.

Nel gioco saranno rappresentate sette regioni immense, tra cui le paludi della costa del golfo, spiagge turistiche, moli industriali, l’oceano aperto e molto altro ancora. Man mano che andremo avanti nella storia potremo sbloccare ed equipaggiare le varie evoluzioni che miglioreranno e potenzieranno il nostro squalo. Questo ci consentirà di difenderci e combattere contro i vari tipi di cacciatori che cercheranno di eliminarci.

Il titolo sarà disponibile dal 22 maggio 2020 per Microsoft Xbox One, Nintendo Switch, Sony Playstation 4 e Windows PC (Epic Games Store, Steam).

Per tutti gli approfondimenti del caso vi consigliamo di consultare la nostra scheda dedicata.

Fonte: DSOG




TAG: Maneater