Mad Max: Fury Road, una diatriba legale sta bloccando la produzione dei sequel

A cura di Marcello Paolillo - 16 Aprile 2018 - 0:00

George Miller lo aveva reso noto più volte: dopo Mad Max: Fury Road si avrebbero avuto dei sequel, il primo dei quali intitolato The Wasteland. Dopo mesi (anni) di silenzio, sembra che la motivazione di questi ritardi sia causata dalla battaglia legale tra Miller e Warner Bros. Pictures.Warner sosterrebbe infatti che gli accordi per la lavorazione del film impiegassero “solo” un budget di circa 157 milioni di dollari, una durata di circa 100 minuti e che non fosse vietato ai minori. Tutto ciò non è avvenuto, visto che i costi di produzione sono saliti a 185.1 milioni e la censura ha impedito la visione del film ai minori di tredici anni non accompagnati dagli adulti (oltre a risultare ben più lungo di due ore). Poco importano i 10 Oscar vinti, il successo al botteghino e il clamore generale: la diatriba legale andrà avanti.Non ci resta quindi che attendere che sopraggiunga finalmente un accordo tra le due parti: che ne pensate? Fonte: SMH




TAG: mad max fury road