Lo smartphone gigante non ce l’ha fatta | Le ultime novità su SpazioTech

Le novità tech e social della settimana, dallo smartphone tutto batteria che non si farà, al rinnovato look proposto per Facebook

RUBRICA
A cura di Stefania Tahva Sperandio - 7 Maggio 2019 - 9:53

Settimana movimentata nel mondo della tecnologia e dei social network, dove a far parlare di sé sono state le chiusure dei quarti fiscali, il naufragio dello smartphone gigante di Energizer e il nuovo look di Facebook. Passiamo tutto in rassegna nell’immancabile appuntamento con SpazioTech.

I risultati di Apple e Samsung

In settimana abbiamo assistito alla pubblicazione dei dati finanziari dei due più celebri contendenti sul mercato di smartphone Android e iOS: Samsung e Apple. La compagnia coreana ha fatto segnare un crollo dei profitti addirittura pari al 60% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno — ma va da sé che questo non sia dovuto al solo mercato degli smartphone.

L’azienda evidenza, piuttosto, un rallentamento nei mercati dei chip di memoria e dei display, oltre che in quello dei semiconduttori, di cui sono calati i prezzi. Sul fronte degli smartphone, invece, il rallentamento c’è stato, ma è legato soprattutto a un potenziarsi delle fasce medie, che attirano a sé acquirenti che, un tempo, avrebbero magari comprato invece un top di gamma più costoso.

In merito a Apple, invece, è evidente il rallentamento di iPhone, ma la compagnia sta vivendo comunque un periodo positivo: le entrate sono calate del 5% (a fronte del 60% di Samsung), ma iPhone ha avuto una frenata del 17% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno — il che non è da sottovalutare, se consideriamo che costituisce, da solo, il 54% del fatturato della Mela.

Vanno bene il titolo in Borsa e soprattutto i servizi, che garantiscono entrate importanti e sui quali Apple sta effettivamente investendo in modo importante: questi ultimi sono infatti cresciuti del 16%, facendo registrare entrare per 11,5 miliardi di dollari.

iphone xr

Piacere, mi chiamo Honor 20 Pro

A proposito di smartphone che mirano a prezzi più bassi rispetto al muro dei 1.000€ sfondato ormai da iPhone e Samsung Galaxy S, dovrebbe entrare nella categoria anche Honor 20 Pro. Il nuovo importante top di gamma del produttore cinese, che sarà presentato ufficialmente il prossimo 21 maggio a Londra, ha visto la pubblicazione delle prime immagini ufficiali, che ci svelano le caratteristiche del suo design.

Le foto ci parlano di un look privo di notch, con la parte frontale tutta dedicata allo schermo e con il foro per la fotocamera frontale. Non ci sono ancora dettagli sulle specifiche ufficiali, ma le voci di corridoio ci parlano di 8 GB di RAM, 256 GB di archiviazione e un processore Kirin 980, tutto da confermare.

Le prime foto parlano inoltre di un design estremamente sobrio e che mira all’eleganza, sulla scia della compagnia sorella Huawei. In attesa dell’annuncio ufficiale, sembra proprio che Honor voglia attirare a sé una nuova importante fetta di consumatori.

La rivoluzione di Facebook

Dopo aver assicurato che farà più attenzione alla questione della privacy, visti anche i recenti imbarazzi e scandali che hanno agitato il pianeta, Facebook è pronto a rinnovarsi anche nell’aspetto. Il celebre social network guidato da Mark Zuckerberg andrà incontro a un aggiornamento che nelle prossime settimane prenderà il via sia su mobile che su desktop, che dirà prima di tutto addio al classico blu.

facebook nuova interfaccia

La barra superiore sarà sostituita da un’interfaccia che punta tutto sul bianco, mentre il colore-simbolo del social sarà relegato al retro del logo, proposto in forma circolare anziché quadrata e a colori invertiti (non più f blu su campo bianco, ma f bianca su campo blu). Ci sarà anche un rinnovamento dei gruppi, che saranno potenziati per consentire un uso più comodo (visto anche che possono essere privati, per garantire maggiore privacy) ed è già confermata la dark mode, ideale da utilizzarsi al buio.

Potete trovare tutti i video che svelano da vicino la nuova interfaccia direttamente nella nostra notizia.

Niente da fare, piccolo gigantesco smartphone

Qualche mese fa, avevamo parlato con curiosità dell’idea di uno smartphone firmato da Energizer, che faceva della sua batteria il grido di battaglia. Dotato di un’unità da 18.000 mAH (molti telefoni in commercio arrivano intorno ai 4.000 mAH), il terminale prometteva una settimana di utilizzo senza il bisogno di nessuna ricarica. Cosa sacrificava, in favore di una tale longevità? Il form factor, ovviamente.

Scordatevi i corpi sottili degli smartphone del momento, perché una tale batteria richiedeva infatti un alloggiamento mostruosamente importante, che risultava in uno spessore pari a, più o meno, tre smartphone normali messi uno sopra l’altro. L’idea poteva attirare chi, ad esempio, sta lontano per lavoro, non ha accesso a prese elettriche né a power bank portatili, ma a quanto emerso le persone che rispondono a questi requisiti sono… quasi nessuno.

energizer smartphone

Lanciato con una campagna di crowdfunding, il progetto aveva bisogno di oltre 1,07 milioni di euro per essere realizzato, ma ne ha raccolto 13.404€. Si tratta di un tonfo notevole, che mette una croce definitiva sull’idea di uno smartphone da combattimento che punti tutto sulla batteria: le persone non hanno speso soldi per supportarlo e quando il consumatore non spende i suoi soldi su qualcosa, significa che quel qualcosa non verrebbe comprato.

L’idea di uno smartphone gigante con batteria impressionante sembrava particolarmente affascinante (anche se qualcuno, memore dei casi di Note 7, era un po’ spaventato dall’idea), ma non sembra che i consumatori l’abbiano pensata alla stesso modo, considerando il tonfo della campagna di finanziamento dell’idea.

Nel frattempo, Facebook guarda al futuro provando a cambiare aspetto per far capire che cambieranno anche le sue politiche di privacy. Basterà per mettere a tacere tutte le recenti polemiche che hanno portato Zuckerberg perfino davanti alla Commissione dell’Unione Europea? Lo scopriremo presto.




TAG: spazio tech