Lo sciopero dei doppiatori SAG-AFTRA va avanti da ormai 96 giorni

A cura di Stefania Tahva Sperandio - 24 Gennaio 2017 - 0:00

Qualche mese fa, vi abbiamo parlato di tutti i dettagli relativi allo sciopero dei doppiatori di videogiochi guidati dal SAG-AFTRA, che chiedono orari di lavoro migliori, compensi extra in base al successo del prodotto e maggior attenzione per la loro partecipazione ai progetti, di cui spesso non conoscono nemmeno i titoli. Abbiamo approfondito debitamente la spinosa questione in un corposo speciale, che potete leggere tutto d’un fiato a questo link. Come sottolineato da Deadline, lo sciopero sta proseguendo ed è arrivato oggi al suo giorno 96. Significa che è quindi il secondo sciopero più lungo di sempre per SAG-AFTRA, che nel 1980 organizzò uno sciopero di 95 giorni per gli attori che chiedevano di essere tutelati nell’ambito delle pay TV e della vendita di VHS.Il record assoluto è lontano ma, se la situazione proseguirà in questo stato di paralisi in cui nessuna delle due parti vuole scomporsi, potrebbe arrivare: nel 2000 SAG organizzò uno sciopero andato avanti per 183 giorni, che in quel caso riguardò gli attori degli spot.Vedremo come la situazione evolverà nelle prossime settimane o se, davvero, lo sciopero di alcuni dei migliori doppiatori dell’industria proseguirà ad oltranza fino a diventare quello più duraturo di sempre della categoria.Fonte: GameSpot




TAG: videogames