E3 2021 5 min

Il futuro di Koch Media: Prime Matters, Payday 3 e una ricca line-up di giochi

Tra nuove IP e graditi ritorni, ce n'è per tutti

Nei giorni scorsi, siamo stati invitati da Koch Media ad un evento digitale dove il noto publisher ha presentato il suo nuovo marchio, Prime Matter, nato in un’ottica di evoluzione continua per l’azienda. Quest’etichetta “premium”, come viene definita da Koch Media, si occuperà di portare sui nostri scaffali titoli provenienti da studi di sviluppo sparsi in tutto il globo, tra compagnie ben rodate ed assolute novità.

Per l’occasione, ci è stata mostrata l’attuale line-up di titoli attualmente in sviluppo sotto l’egida di Prime Matter: oggi possiamo finalmente darvi un assaggio di quello che abbiamo visto, in attesa di ulteriori informazioni che sicuramente arriveranno nei prossimi mesi.

Payday 3

Cominciamo con un vero e proprio peso massimo, vale a dire Payday 3, sviluppato dagli svedesi di StarBreeze Studios. Il gioco manterrà ovviamente gli elementi cardine della serie, vale a dire il focus sulle meccaniche co-op e sull’obiettivo di realizzare i colpi più spettacolari mai tentati dai malavitosi, grazie anche all’utilizzo dell’ormai rodato Unreal Engine 4.

L’uscita del gioco è ancora lontana – si parla di un generico 2023 – e non abbiamo ancora avuto modo di saggiare a dovere le qualità del gioco, ma questo nuovo capitolo promette di elevare all’ennesima potenza ogni caratteristica dei predecessori.

Crossfire: Legion

Lo studio canadese BlackBird Interactive si rivolge agli appassionati di strategici con il suo Crossfire: Legion, RTS futuristico in arrivo esclusivamente su PC nel corso del 2022. Il gioco ci porterà in un futuro non troppo lontano dal nostro tempo, puntando su un ritmo di azione frenetico e sulla possibilità di personalizzare completamente le nostre forze.

Sono inoltre previste una modalità giocatore singolo ed una modalità multigiocatore che ci permetterà di sfidare avversari provenienti da tutto il mondo.

Painkiller

Un ritorno davvero inaspettato, quello di Painkiller. Il primo episodio, che pescava a piene mani dall’eredità di titoli come Quake e Doom, riuscì a ritagliarsi un posto nel cuore degli appassionati nel lontano 2004.

Il gioco, nonostante il successo di pubblico e critica, vide un successore soltanto nel 2012 con Painkiller: Hell & Damnation, titolo a metà tra sequel e remake che non riuscì ad accattivarsi gli stessi favori da parte della stampa. Di questo terzo episodio non sappiamo ancora nulla, se non che è attualmente nelle prime fasi di sviluppo e che dovremo attendere qualche tempo per vederlo in azione. L’ arrivo è previsto su PC e console ed il gioco conterrà una modalità co-op.

Codename Final Form è un progetto ancora agli albori dello sviluppo, ma si dimostra già promettente.

King’s Bounty II

I russi di 1C Entertainment riportano in azione il franchise che ha definito il genere degli strategici. L’uscita di King’s Bounty II è imminente, ed è prevista per il 24 Agosto di quest’anno, su PC, Xbox One, PlayStation 4 e Nintendo Switch. Il gioco avrà un’ambientazione ispirata ai canoni classici del fantasy, con un focus sulle tematiche politiche, e ci permetterà di costruire da zero il nostro esercito, che potrà contare, qualora lo volessimo, anche sulla forza oscura delle creature non morte.

Scars Above

Dalla Serbia, Mad Head Games ci porta Scars Above, un evocativo action adventure sci-fi dalle tinte piuttosto cupe, che ci metterà di fronte a vere e proprie creature da incubo che minacceranno la nostra sopravvivenza e la nostra sanità mentale.

Il gioco si concentrerà esclusivamente sulla campagna per giocatore singolo, ed arriverà nel corso del 2022 su console e PC. Per il modo in cui sembra concentrarsi sulla componente avventuristica e per l’ambientazione aliena, il gioco ci ha ricordato vagamente Metroid Prime, sebbene ovviamente vi siano abissali differenze tra i due in quanto ad atmosfera.

Codename Final Form (titolo provvisorio)

Lo studio polacco Reikon Games è l’autore di Codename Final Form, un FPS futuristico che ci farà impersonare i panni di Valchirie cibernetiche con il compito di salvare l’umanità dall’estinzione, combattendo contro un nemico sconosciuto.

Non c’è ancora una data di uscita per il gioco, ma sappiamo che girerà su Unreal Engine 4 e che sarà possibile affrontare l’avventura con altri due compagni, oltre che ovviamente in single player.

Echoes of the End ci ha colpiti per la cura riposta nella realizzazione dei modelli dei personaggi e per la loro espressività.

Gungrave G.O.R.E.

IGGYMOB, studio coreano, ha presentato il suo Gungrave G.O.R.E., un esuberante TPS adrenalinico che ci metterà nei panni di un originale anti-eroe. Il gioco sembra già dal primo trailer estremamente sanguinolento e sopra le righe, elementi che ci hanno ricordato le creazioni di Suda51. Si è visto poco per poter dire qualcosa di più, ed in effetti il gioco è ancora lontano dal rilascio, che avverrà nel 2022 su PC e console.

Dolmen

Dai brasiliani di Massive Work Studios arriva Dolmen, un RPG d’azione a tine futuristiche con forti richiami all’immaginario lovecraftiano. Il gioco punterà molto sulla sensazione di esplorazione e di scoperta, e soprattutto cercherà di farci sentire isolati dal mondo, come se fossimo rimasti completamente soli. Il gioco arriverà nel corso del 2022 su PC e console, e sarà giocabile sia in solitaria che in compagnia.

The Last Oricru

Dallo studio GoldKnights (sito in Repubblica Ceca) arriva The Last Oricru, RPG in terza persona che sembra chiaramente ispirarsi alla serie Souls. In un mondo fantasy con elementi sci-fi, saremo noi a decidere le sorti della guerra in corso, scegliendo con quale fazione schierarci e come comportarci in diverse situazioni.

La storia sarà quindi caratterizzata da molteplici bivi ed anche da finali multipli, che potrebbero dare una buona rigiocabilità al titolo. Il gioco arriverà nel 2022 su PC e console, e sarà giocabile sia in single player che in co-op, inclusa una modalità locale a schermo condiviso.

The Last Oricru saprà incuriosire i fan della saga Souls, grazie anche alla possibilità di giocare la campagna in cooperativa locale.

Echoes of the End (titolo provvisorio)

Gli islandesi di Myrkur Games sono gli autori di Echoes of the End, avventura in terza persona che offrirà un equilibrio tra esplorazione, combattimenti e puzzle. Nel breve trailer abbiamo avuto modo di osservare l’ottima realizzazione visiva dei protagonisti, testimonianza del tentativo di spostare il progetto su Unreal Engine 5. Il gioco non ha ancora una data di uscita, ma arriverà su PC e console  e sarà giocabile soltanto in solitaria.

The Chant

Lo studio canadese di Brass Token vuole raccontarci gli orrori connessi agli aspetti più oscuri dei culti religiosi in The Chant, thriller psicologico dalle venature horror che arriverà su PC e console nel corso del 2022.

Sebbene sulla carta il gioco possa ricordare Silent Hill – per la focalizzazione su un culto dalle motivazioni piuttosto oscure – quello che abbiamo visto nel primo trailer sembra essere totalmente differente rispetto alle atmosfere del famoso horror nipponico. Sappiamo ancora poco del gioco, ma non vediamo l’ora di scoprire di più.

Encased

I russi di Dark Crystal Games hanno presentato Encased, titolo RPG classico che riprende tutte le caratteristiche storiche del genere, presentando una storia rocambolesca e carismatica, unita alla classica profondità di gameplay tipica di questi titoli. Il gioco arriverà su PC nel settembre di quest’anno, e promette di dare ai giocatori una libertà d’azione senza precedenti.

Titoli legacy

A chiusura degli annunci di nuovi titoli, l’attenzione si è spostata su quei giochi che, seppur già usciti, continueranno a ricevere supporto o nuove edizioni sotto l’etichetta Prime Matter. Tra questi abbiamo Kindgom Come Deliverance, che arriverà su Nintendo Switch; sulle console di ottava generazione arriveranno poi Phoenix Point e Mount & Blade II. Sulle console di nuova generazione vedremo invece presto Iron Harvest e Outward Definitive Edition. Infine, sono previsti ulteriori DLC per l’ottimo Wasteland 3.

Presente tra i primi pezzi da novanta di Prime Matters, King’s Bounty II può già essere pre-ordinato al minor prezzo a questo indirizzo.