News 2 min

Il gigante cinese Tencent acquisisce lo studio di una famosa esclusiva Switch

Tencent ha acquisito la software house di Ninjala.

Il colosso cinese Tencent non sembra avere alcuna intenzione di fermarsi: è stata appena annunciata l’acquisizione di Soleil, lo studio giapponese conosciuto soprattutto per aver realizzato l’esclusiva Switch Ninjala.

Il titolo free-to-play è stato spesso paragonato a Splatoon per via delle sue visuali e del gameplay, catturando l’attenzione di tantissimi giocatori e di uno dei colossi videoludici più importanti e ricchi al mondo.

Dopo aver messo le mani sullo studio responsabile di un’esclusiva PS5 di lancio, Tencent ha dunque cominciato a puntare con forte interesse anche al mercato di Switch.

In precedenza il colosso si era fatto notare anche per l’acquisizione dello studio di Spec Ops The Line, uno dei titoli più apprezzati delle scorse generazioni per la narrazione e per i suoi messaggi.

Come riportato da Bloomberg (via My Nintendo News), Tencent ha acquisito ufficialmente il 90% delle azioni di Wake Up Interactive Ltd, spendendo una cifra intorno ai 5 miliardi di yen, che corrispondono a poco più di 38 milioni di euro.

Wake Up Interactive possiede tra le sue proprietà anche la software house Soleil, autore di Ninjala e che ha aiutato a sviluppare Travis Strikes Again, l’hack and slash ambientato nell’universo di No More Heroes.

Nonostante a Tencent i soldi per gli investimenti non manchino di certo, si è trattata comunque di una mossa insolita: fino ad ora il gigante cinese ci aveva aiutato a piccoli investimenti, che non erano mai arrivati ad una portata simile.

In questo caso, il gigante cinese ha deciso di aprire il portafogli e di acquisire quasi totalmente un’altra compagnia, assicurandosi dunque risorse molto importanti per il proprio futuro.

L’acquisizione di Wake Up è avvenuta durante il mese di settembre, ma l’operazione è avvenuta silenziosamente a fari spenti e senza fare grandi proclami, venendo resa nota solamente oggi.

Nessuna delle parti coinvolte in quest’acquisizione ha infatti voluto attualmente rilasciare alcun commento riguardante l’operazione: considerata la grande attenzione che Tencent ripone nel mercato dei titoli free-to-play, non sembra improbabile aspettarsi grandi investimenti per il futuro di Ninjala.

Del resto, il publisher si è già fatto notare sulla console Nintendo per il suo lavoro sul popolare Pokémon Unite, recentemente protagonista di una controversia legata alla rimozione di contenuti senza preavviso.

Se siete più interessati al gaming in portabilità, potete acquistare Nintendo Switch Lite a un prezzo speciale su Amazon.