Il CEO di Obsidian: Black Isle lavorava a un Fallout 3 in 3D

A cura di Marcello Paolillo - 30 Gennaio 2017 - 0:00

Il CEO di Obsidian, Fergus Urquhart, in un’intervista pubblicata alcuni giorni fa ha reso noto a sorpresa che non uno, bensì due studi di sviluppo erano al lavoro su un possibile Fallout 3, uno dei quali noto noto con il nome in codice di “Van Buren”. L’altro progetto, invece, so sarebbe dovuto slegare dall’impostazione classica dei primi capitoli, dicendo si ad un’impostazione in 3D e abbandonando quindi il tradizionale 2D isometrico. Ecco le parole di Urquhart: “Il 3D era l’elemento all’avanguardia. Ci stavamo quindi avviando ad effettuare il passaggio da un engine 2D a uno in 3D e avevamo effettivamente iniziato a lavorare su questa tecnologia”.La storia vuole che il publisher Interplay sia poi caduto in seri problemi economici e la tecnologia partita da Black Isle pare sia stata utilizzata poi proprio per il Fallout 3 che tutti noi abbiamo imparato a conoscere.Fonte: VG24/7.com




TAG: fallout 3