Il boss Disney risponde agli attacchi ai film Marvel

Bob Iger ha deciso finalmente di dire la sua, prendendo le difese dei film sui supereroi della Casa delle Idee.

A cura di Marcello Paolillo - 23 Ottobre 2019 - 22:26

Come sicuramente saprete, nelle ultime settimane i cinecomic Marvel sono stati presi di mira da parte di alcuni tra i registi più celebri del pianeta, da Martin Scorsese a Francis Ford Coppola, i quali li hanno definiti “parchi di divertimenti” o addirittura “spregevoli”.

Ora, dopo giorni di silenzio, il CEO Disney Bob Iger ha deciso finalmente di dire la sua prendendo ovviamente le difese dei film sui supereroi della Casa delle Idee.

Francamente userei la parola “spregevole” verso qualcuno che ha commesso un omicidio di massa. Stiamo parlando di film. Non mi dà fastidio il suo punto di vista, tranne per il fatto che offende le persone che lavorano in quei film. Non la prendo sul personale. Scorsese e Coppola non vedono come il pubblico reagisce ai film Marvel. Hanno comunque diritto alle loro opinioni.

Iger ha poi continuato, dichiarando:

Non capisco cosa stanno cercando di criticare, quando realizziamo film grazie ai quali la gente si diverte, milioni di persone lo fanno. Non penso sia necessario difendere ciò che facciamo. Il nostro obiettivo è ovviamente quello di fare soldi, si tratta di un business molto redditizio. Stiamo cercando di bilanciare il tutto raccontando anche grandi storie e riempirle con dei valori veri, oltre a dare lavoro a oltre 200mila persone nel mondo, con cura e rispetto.

Chissà se la querelle tra Marvel e i grandi registi del passato tenderà ora a smorzarsi.

Fonte: WSJ




TAG: Francis Ford Coppola, Martin Scorsese, marvel