ESCLUSIVA 2 min

Hearthstone: scopriamo una nuova carta in esclusiva

In vista di Assassinio al Castello di Nathria, scopriamo da vicino una nuova carta di Hearthstone, che ci è stata svelata in esclusiva.

In vista dell’imminente nuova espansione di Hearthstone, curiosamente intitolata Assassinio al castello di Nathria, la cui pubblicazione è prevista prevista per l’inizio del prossimo mese, Blizzard ha iniziato a far circolare immagini ed informazioni sulle carte in uscita, sulla narrativa dietro all’espansione e sulla lore dei personaggi coinvolti in questo buffo mistero, che chiamerà il giocatore, a quanto pare, a risolvere un caso di omicidio.

L’intenzione del team di sviluppo sembra essere quella di tornare, in un certo qual modo, alla narrativa collegata che ha caratterizzato le espansioni degli anni passati, alla ricerca di un filo che connetta le espansioni tra loro e offra un contesto più solido anche ai neofiti del card game della casa di Anaheim.

Noi di SpazioGames.it possiamo svelarvi oggi, in esclusiva, una carta dal nuovo set delle 135 che comporranno il corpo principale della nuova espansione – la seconda dell’anno dell’Idra, già partito con il piede giusto (anche se con qualche riserva) la scorsa primavera con la pubblicazione di Rotta per la Città Sommersa, di cui trovate la recensione sulle nostre pagine.

Il Totem della Festa

Si tratta del Totem della Festa, carta di classe dello Sciamano che sfrutta la nuova keyword, Infusione, la quale, lo ricordiamo, potenzia le carte in mano al giocatore man mano che i suoi servitori sulla board periscono.

Potete vederla di seguito nelle sue due versioni.

In questo caso specifico, alla morte di due servitori, il Totem della Festa passerà dall’evocare un singolo totem base per turno a due, riempiendo così la board molto più rapidamente ed efficacemente.

Considerando il costo contenuto (appena tre mana), e al netto di un corpo non irresistibile (0/3), se adeguatamente protetto il Totem della festa può diventare una carta vincente in mazzi orda, come quelli dedicati ai murloc o agli elementali che hanno caratterizzato in passato la classe dello Sciamano.

Staremo a vedere come il team di sviluppo integrerà questa carta e quali sinergie proporrà per costruire mazzi a tema; per adesso, valutandola di per sé, sembra una carta abbastanza specifica, ma ci vengono già in mente un paio di situazioni interessanti in cui potrebbe essere giocata e potrebbe fare la differenza.

Ne parleremo presto sulle nostre pagine, quando affonderemo le nostre mani da ormai navigati giocatori di Hearthstone in Assassinio al castello di Nathria, in uscita il prossimo 2 agosto.