Rivoluzione GameStop in USA: rimborso totale se riporti gioco entro due giorni dal lancio

Il rivenditore GameStop negli Stati Uniti lancia con Days Gone una singolare politica di restituzione dei videogiochi

By |17/04/2019|Categories: News|Tags: |

Arriva in USA, presso i rivenditori della catena GameStop, una singolare politica per il reso dei videogiochi: per ora limitata al solo Days Gone, che arriverà questo mese su PlayStation 4, quest’idea consente ai giocatori di avere il rimborso completo del prezzo del gioco, a patto che lo restituiscano al rivenditore entro due giorni dal suo day-one.

Per capirci: Days Gone uscirà il 26 aprile, quindi un giocatore potrebbe acquistarlo il 26 e riportarlo indietro, usato, entro la fine del 28 aprile per ottenere come rimborso un buono da spendere nel punto vendita pari al prezzo di listino del gioco. Questa iniziativa coinvolge solo la versione standard del titolo di Sony Bend e, con ogni probabilità, nel prossimo futuro sarà estesa anche a ulteriori titoli.

GameStop

Per ora, si tratta sicuramente di un esperimento: la catena vuole vedere che impatto potrà avere questo fenomeno e, a fronte della restituzione del gioco, il consumatore non avrà comunque indietro i contanti, ma dei pass che dovranno essere spesi all’interno della catena — il che significa che, virtualmente, GameStop non perde affatto i $59,99 che “dà indietro” al consumatore. D’altro canto, è anche interessante che, in caso il giocatore finisca in due giorni il titolo o non sia più interessato, abbia la possibilità di spendere il prezzo pieno appena pagato su qualcos’altro che potrebbe attirare le sue attenzioni.

Vi piacerebbe vedere questo tipo di politica anche presso i rivenditori italiani?

Fonte: Polygon