News 1 min

GameStop, a Natale vendite crollate per COVID e PS5 esaurite

Ma la situazione migliorerà nel 2021

GameStop ha presentato i conti relativi alla stagione natalizia, sottolineando come le vendite siano crollate rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente a causa del COVID-19.

Inoltre, a gravare sulle previsioni di vendita della catena videoludica troviamo anche i sold-out di PS5 e Xbox Series X|S, sulle quali vertevano gran parte delle speranze di fare bene a Natale.

Il calo è soltanto di un 3.1%, ed è dovuto anche al fatto che attualmente GameStop ha meno negozi aperti rispetto al 2019 come parte della sua strategia di “de-densificazione”.

Questo crollo è stato addolcito dalle buone prestazioni dei siti della catena, che hanno registrato un +300% negli affari rispetto ad un anno prima.

Oltre alla pandemia, che negli Stati Uniti in particolare ha continuato ad aggravarsi nella parte conclusiva del 2020, la catena ha menzionato apertamente la scarsa disponibilità delle console next-gen rispetto alle previsioni.

«Limitazioni significative della catena di rifornimento in tutto il mondo» hanno danneggiato le vendite «attraverso tutti i canali di vendita».

La notizia è ancora più amara considerando che sia PS5 che Xbox Series X|S hanno registrato una «domanda senza precedenti», rimasta evidentemente in gran parte insoddisfatta.

GameStop prevede comunque di riuscire a sfruttare le nuove unità in arrivo per avere un buon 2021, un anno che dovrebbe permettere un’adozione più massiccia delle console next-gen.

Secondo gli ultimi report, sebbene la situazione sia ancora piuttosto lontana dalla normalità, nel corso dell’anno appena iniziato PS5 dovrebbe essere fino a sei volte più facile da reperire.

Microsoft non ha mostrato grande ottimismo, spiegando di essere più o meno nella stessa situazione di Sony per quanto riguarda la fornitura delle nuove Xbox.

Se volete tenervi pronti a possibili nuove scorte di PS5 vi raccomandiamo di tenere d’occhio la pagina della console su Amazon.