News 2 min

FromSoftware, è polemica su crunch e personale sottopagato

GamesIndustry ha di parlato con alcuni dipendenti di FromSoftware per capire meglio alcuni problemi sollevati su crunch e retribuzioni.

Elden Ring, l’ultimo e acclamato soulslike di casa FromSoftware, è ormai disponibile da svariati mesi sia su console che su PC.

Il gioco (di cui potete acquistare la Launch Edition a ottimo prezzo su Amazon) ha infatti ottenuto il plauso di critica e pubblico, sebbene ora è emersa una notizia non proprio piacevole.

Da poco sono infatti apparsi su Twitter e su altri portali dell’Internet alcuni problemi riguardanti i dipendenti dello sviluppatore giapponese.

Come riportato da GamesIndustry.biz, si afferma che il personale dello studio si è trovato spesso ad affrontare straordinari eccessivi e un’insoddisfazione cronica per la retribuzione.

Le recensioni sono state originariamente pubblicate sul sito di annunci di lavoro Career Connection, tra il 2012 e il 2019. Con la sua crescente importanza in Occidente, molti si sono accorti della menzione del crunch nelle recensioni di FromSoftware.

GamesIndustry.biz ha di conseguenza parlato con alcuni dipendenti di From, passati e presenti, per capire meglio in che modo i problemi sollevati interessano i lavoratori dello sviluppatore di Elden Ring.

Lo studio non permetterebbe ai dipendenti di rilasciare interviste, sia che lavorino ancora presso From sia che non lo facciano. Per questo motivo, tutte le fonti hanno voluto rimanere anonime.

Inoltre, GamesIndustry.biz ha contattato From per un commento più volte, ma non ha ricevuto risposta. «Durante i periodi critici di uscita dei giochi, spesso dovevo lavorare la mattina presto e fare gli straordinari per due o tre mesi», spiega un ex dipendente di From.

Una fonte si è affrettata a smentire gli stereotipi sulle aziende giapponesi che fanno lavorare troppo il personale: «L’industria in generale in Giappone non è così folle rispetto alla mia esperienza in altri settori. In Giappone ci sono molte festività e c’è una regola secondo cui il personale di From non dovrebbe fermarsi oltre le 22, e il 90% delle volte il personale non si ferma oltre le 21».

FromSoftware – in linea con le riforme della legge sul lavoro giapponese – pubblicizza la sua giornata lavorativa come se durasse otto ore, citando un “orario di lavoro flessibile” con un orario centrale tra le 11.00 e le 17.00. Molteplici fonti ammettono, tuttavia, che in sede c’è un “certo livello di lavoro”.

Questo è stato ripreso da un’altra fonte che ha osservato che «non è che [il crunch] avvenga quotidianamente», ma è più comune «durante il controllo della ROM per l’editore o due o tre mesi prima dell’uscita».

Come vengono compensati gli straordinari? Secondo una fonte, gli straordinari sono «generalmente inclusi nello stipendio». Dopo la mezzanotte, tuttavia, «ci venivano pagati gli straordinari notturni, ma erano la metà della nostra tariffa oraria abituale».

Uno ha suggerito che le lunghe ore trascorse sono state un po’ come giocare a Dark Souls. «C’è molta fatica a fare le cose per bene, ma se si riesce a superare l’ostacolo è molto soddisfacente. È come se avessi sconfitto un boss in Dark Souls».

Una fonte ha tenuto a sottolineare, per controbilanciare le critiche su scatti e retribuzioni, che From «non è una grande organizzazione». Il che è vero: nonostante la fatturazione di alto livello, a maggio 2022 la compagnia figurava avere “solo” 349 dipendenti. Staremo a vedere come evolverà questa spiacevole situazione nelle prossime settimane.

Restando in tema, dopo i problemi relativi allo sviluppo di Fallout 76, Xbox ha dichiarato che Bethesda non lavorerà più sfruttando il crunch eccessivo.