Fortnite, cross-play: Switch raggruppata con mobile, ma cosa significa?

Fortnite passa per un cambiamento nella gestione dei server ma l'impatto non è decisivo sul cross-play

News
A cura di Paolo Sirio - 13 Marzo 2019 - 17:38

Con la patch 8.10, Epic Games ha annunciato un cambiamento al modo in cui il cross-play di Fortnite funziona sulle diverse versioni della battle royale.

Mentre prima di questo aggiornamento veniva utilizzato un pool unico, da adesso in poi i giocatori su Nintendo Switch saranno raggruppati con quelli su mobile.

Le due piattaforme sono state messe insieme evidentemente per considerazioni sul numero di giocatori attivi, più pochi sulla console di Nintendo e moltissimi su smartphone o tablet.

PS4 e Xbox One giocheranno invece ancora insieme come impostazione predefinita, e la mossa è motivata dalla volontà di “sbloccare il potenziale dell’ottimizzazione e permetterci di far girare più playlist durante più ore del giorno”.

fortnite

Questo risulterà infatti in performance superiori sia su Switch che su mobile, che saranno palpabili già dopo l’installazione della patch 8.10.

In ogni caso, contrariamente a quanto si pensasse all’inizio, ciò non impedirà agli utenti Nintendo di giocare con quelli PS4 e Xbox One.

Questa impostazione varrà come automatica ma niente impedirà, come facevano i gamer mobile con quelli PC in passato, di fare un party con Switch, PS4 e Xbox One per continuare a vedersi e battersi in-game.

Fonte: GamesRadar+




E3 2019 con Spaziogames.it

TAG: fortnite