In Evidenza 2 min

Emulatore di PlayStation scoperto nativamente in PlayStation 4

Degli hacker hanno scoperto che in PlayStation 4 si nasconde nativamente un emulatore per la prima PlayStation

Nonostante sia uscita ormai da quasi sette anni, c’è ancora qualcosa che non sappiamo di PlayStation 4: di recente, infatti, degli hacker si sono divertiti a sviscerare la piattaforma di casa Sony, scoprendo che al suo interno si nasconde un emulatore nativo per l’originale PlayStation. A svelarlo sono dei file di gioco di MediEvil, il rifacimento dell’avventura originale di Sir Daniel Fortesque.

Il segreto è stato svelato quando è stato reso disponibile il più recente aggiornamento firmware per la console, che ha lasciato aperta una porta a coloro che volevano esplorare i file che costituiscono MediEvil. Così, è stato scoperto che la versione originale del gioco, che è possibile sbloccare come bonus completandolo, veniva eseguita proprio attraverso un emulatore previsto da Sony. Scoperta la cosa, gli hacker in questione hanno provato a sfruttare lo stesso emulatore per eseguire altri giochi PlayStation – e ci sono riusciti.

Gli esperimenti si sono svolti con Spyro The DragonSilent HillWipeOut 3, anche se alcuni giochi hanno mostrato dei problemi di compatibilità.

 

Vi ricordiamo che PlayStation ha di recente rispolverato la prima generazione delle sue console, dando i natali alla non fortunatissima PlayStation Classic – dove purtroppo l’emulazione si era rivelata particolarmente pigra, se affiancata anche al fatto che molti giochi fossero in versione non localizzata. Attendiamo invece di scoprire ulteriori dettagli sulla retrocompatibilità della futura PS5, per capire se in qualche modo – visti i rumor discordanti – riuscirà a consentire di giocare anche ai titoli delle generazioni precedenti.

Fonte: VGC

Se volete acquistare MediEvil in formato retail, potete farlo contando sul rivenditore Amazon.