News 1 min

Elden Ring, nuovi dettagli su open world e temi à la Il Trono di Spade

Ma di una finestra di lancio neanche l'ombra, per ora

Al 23esimo Japan Media Arts Festival, il conduttore Sayawaka ha letto una dichiarazione ufficiale firmata da Hidetaka Miyazaki a proposito di Elden Ring.

Il director aveva già affermato nella stessa dichiarazione che il gioco sarebbe stato il più grande mai realizzato da From Software, ma ci sono altri particolari da sviscerare.

«Elden Ring ha staff dal drama straniero “Il Trono di Spade” che sta partecipando allo sviluppo», è il riferimento a George R.R. Martin, che sta collaborando alla creazione della mitologia alla base del titolo.

«Il gioco ha questa sorta di “open-worlded-ness” con ampie aree aperte in cui puoi cavalcare il tuo cavallo e fare altre cose, sembra ci siano scene come questa nel gioco… C’è la sensazione di un mondo qui», ha aggiunto Sayawaka.

L’altro conduttore Tokita Takahashi ha suggerito che Il Trono di Spade tocca temi come «razzismo, politica, cittadinanza», e l’idea che il creatore stia «facendo un gioco con Miyazaki con una vista sul mondo così ampia… a livello globale, tutti stanno lo stanno aspettando con ansia».

Sayawaka ha confermato che ci saranno componenti simili in Elden Ring, dal momento che «le azioni dei personaggi… davvero ti fanno pensare ‘sì, gli umani sono così’, ed è semplicemente tremendo. e quando hai storia e mito, da una prospettiva umana puoi trarne davvero una storia grandiosa. Non voglio dire troppo ma sono certamente eccitato».

Elden Ring è sparito da tempo dalla circolazione, dopo essere stato presentato all’E3 2019 e ritenuto in uscita addirittura già quest’anno.

Dopo il reveal e l’assenza tanto prolungata dalle scene, la community è diventata sempre più impaziente, e chissà che questo non porti ad anticipare i tempi per una nuova presentazione.

Aspettando l’uscita del nuovo titolo di From Software, potete recuperare Sekiro: Shadows Die Twice a un prezzo conveniente