News 2 min

Dragon Age 4 è nei guai? BioWare perde un pezzo importante

Matt Goldman, il senior creative director di Dragon Age, ha appena dato il suo addio a BioWare.

Lo sviluppo di Dragon Age 4 sta probabilmente incontrando più problemi di quanto inizialmente previsto: dopo l’ultimo annuncio, è plausibile che l’ultimo capitolo dell’amata saga possa arrivare con tempistiche più lunghe.

Il successore di Dragon Age Inquisition ha infatti appena dovuto dare l’addio a Matt Goldman, il senior creative director della serie che si stava occupando anche della direzione del quarto capitolo.

Un report aveva già anticipato che il lancio con ogni probabilità sarebbe arrivato anche più tardi del previsto, con l’augurio che quest’ultima notizia non ne rallenti ulteriormente la produzione.

Proprio in virtù di un lancio non imminente, Dragon Age 4 dovrebbe essere soltanto un titolo next-gen: in tal senso sono arrivate conferme importanti direttamente da BioWare.

La notizia è arrivata tramite un’email inviata da Gary McKay di BioWare agli altri sviluppatori di Dragon Age 4, pubblicata da Kotaku, che troverete di seguito:

«Vi sto scrivendo [questa email] per informarvi che Matt Goldman sta lasciando BioWare. Abbiamo raggiunto un accordo reciproco per separarci e oggi è il suo ultimo giorno.

Comprendiamo che la partenza di Matt lasci un impatto su di voi e sullo sviluppo del gioco. Vi assicuriamo che il nostro impegno per un nuovo gioco di Dragon Age di alta qualità non è cambiato e non lanceremo un gioco che non sia all’altezza degli standard di BioWare.

Tutti noi, incluso il team esecutivo di EA, abbiamo assoluta fiducia che la leadership dello studio e che le persone che ci lavorano possano portare avanti la nostra visione».

Kotaku ha anche contattato Electronic Arts per ulteriori commenti, ricevendo conferma che Matt Goldman ha effettivamente appena lasciato BioWare, ma che «lascia il prossimo Dragon Age in eccellenti mani».

In ogni caso, si tratta di una perdita decisamente considerevole per il team, che dovrà riorganizzarsi con una nuova figura di spicco a cui fare riferimento per il sequel di Dragon Age Inquisition.

A questo punto, non resta che aspettare ulteriori aggiornamenti sullo sviluppo, che BioWare ha già assicurato durerà tutto il tempo necessario: la speranza è che naturalmente tutto questo non vada ad inficiare la qualità finale del prodotto.

In attesa di poterne scoprire di più su questo progetto, potete ingannare l’attesa ammirando una nuova concept art davvero spaventosa.

Se volete recuperare un’altra apprezzata produzione BioWare, non fatevi sfuggire l’offerta di Amazon per il Black Friday su Mass Effect Legendary Edition.