Cross-play non sarà elemento chiave di PS5 e Xbox Scarlett, per uno sviluppatore

DICHIARAZIONI
A cura di Stefania Tahva Sperandio - 26 Gennaio 2019 - 15:26

Stiamo assistendo, in questi ultimi mesi, a una maggior popolarità per il cross-play. Approvata da Nintendo e Microsoft, che lo hanno lanciato in giochi come FortniteRocket League, questa possibilità di gioco congiunto tra piattaforme diverse è di solito ostracizzata da Sony, che solo per ultima ha deciso di aprire le porte di questi due titoli anche agli utenti che sono soliti divertirsi su console che non siano PS4.

Visti i piccoli passi mossi anche dal mondo PlayStation verso un universo online condiviso tra le diverse piattaforme, dobbiamo aspettarci che la next-gen ne faccia un elemento portante? Non secondo Lukasz Janczukco, sviluppatore di Juggler Games nel porogetto My Memory of Us.

fortnite

Cross-play a piccoli passi

Secondo lo sviluppatore, è probabile che sia Sony che Microsoft continuino ad approfondire questa possibilità, senza che però questa diventi una vera e propria pietra angolare della next-gen. Secondo Janczukco, infatti, a fare da discriminante è il fatto che il cross-play non sia in ogni caso così diffuso né necessario, poiché è una caratteristica richiesta solo a quei titoli che puntano tutto sull’esperienza online.

Come spiegato da Janczukco:

Speriamo che sia Sony che Microsoft continuino a supportare noi sviluppatori indipendenti, perché abbiamo tantissime storie da raccontare e ci piacerebbe poterle condividere anche con gli utenti che giocano su console. Per quanto riguarda il cross-play, sicuramente ci sono dei giochi che beneficiano di questo tipo di soluzioni, è una cosa che renderà più facile alle community condividere le esperienze e il divertimento. Non penso, però che il cross-platform prima o poi sarà una cosa che funzionerà universalmente su qualsiasi gioco, quindi trovo difficile credere che possa affermarsi come una caratteristica chiave della next-gen.

ps4 xbox one

Bisognerà in ogni caso vedere se, almeno nei titoli dove farebbe comodo – come, appunto, i futuri eredi next-gen dei citati FortniteRocket League – il cross-play tra piattaforme differenti continuerà ad affermarsi, o se invece assisteremo a una stagnazione di questa feature, anche in virtù dell’atteggiamento non proprio entusiasta di Sony.

Voi vi siete già misurati con il gioco cross-play online? Com’è poter incontrare anche giocatori di altre piattaforme?

Fonte: GamingBolt




TAG: playstation 5, Xbox Scarlett