Crash Team Racing Nitro-Fueled: uno sguardo al Neon Circuit Grand Prix – Speciale

Quinto Gran Premio per Crash e compagnia

Speciale
A cura di Nicolò Bicego - 11 Novembre 2019 - 14:52

Novembre porta con sé l’arrivo del quinto Gran Prix per Crash Team Racing: Nitro-Fueled, disponibile dallo scorso giugno per PlayStation 4, Xbox One e Nintendo Switch. Dopo aver celebrato Halloween, questo mese Beenox ha deciso di proporci una pista che rende onore ad uno dei nuovi arrivati: stiamo parlando di Koala Kong, l’ultimo boss mancante della trilogia originale che finalmente si aggiunge al roster di piloti. Ma le novità non finiscono qui e siamo pronti ad analizzarle nel dettaglio insieme a voi.

Nuova pista: Fiera di Koala

Partiamo dalla novità più corposa: una nuova pista su cui correre e far mangiare la polvere ai nostri avversari. Fiera di Koala è una pista luminosa, appariscente e stravagante, che fa della spettacolarità la sua parola d’ordine. Il tema è quello del circo, con Koala Kong che rappresenta uno dei suoi principali protagonisti, visibile in diversi manifesti lungo il tracciato. Se dal punto di vista estetico la pista è sicuramente interessante, è nel level design che non ha saputo convincerci. La pista è sostanzialmente circolare, non propone bivi, scorciatoie o variazioni di sorta. Certo, è possibile ottenere l’ultimate sacred fire, e mantenerlo è sempre una sfida nella sfida – tuttavia, dopo l’ingegnosa pista dedicata a Nina Cortex, avevamo puntato le nostre aspettative in alto, e Fiera di Koala non si è rivelata all’altezza del suo immediato predecessore. Questo, ovviamente, non significa che la pista non sia divertente da giocare: grazie ai numerosi turbo pad presenti, Fiera di Koala sa comunque regalare qualche sorpresa, non scadendo in una completa linearità.

Crash Team Racing Nitro-Fueled: uno sguardo al Neon Circuit Grand Prix – Speciale

Peraltro, tra i manifesti presenti nel tracciato ve n’è anche uno in cui è possibile riconoscere, senza possibilità di sbagliarsi, Rilla Roo, lo scimmione introdotto in Crash Bash e mai più ricomparso. Si tratta di uno dei personaggi più richiesti fin dal rilascio di Crash Team Racing: Nitro-Fueled, dunque le possibilità di trovarci di fronte ad un teaser del suo arrivo il mese venturo sono alte – anche perché Beenox ama inserire riferimenti a personaggi che devono ancora arrivare nei tracciati (basti pensare ai riferimenti a Nina presenti fin dal lancio in Rocca Cortex). Dicembre ci darà la risposta, probabilmente: speriamo che ci consegni anche una pista più memorabile.

Nuovi piloti: Pasadena O’Possum, Ebenizer Von Clutch, Koala Kong e Re Pollo

Se la pista del mese non ci ha convinti, Beenox si fa ben perdonare con l’introduzione di ben quattro nuovi piloti in Crash Team Racing: Nitro-Fueled. Cominciamo da Koala Kong: il boss del primo Crash Bandicoot era l’ultimo personaggio tra quelli mancanti della prima trilogia. Non è un mistero che fosse tra i personaggi più richiesti, e Beenox ha finalmente esaudito il desiderio dei fan portando Koala Kong sulle nostre piste. Richiesta, seppure in misura minore, era anche Pasadena O’Possum. Questo simpatico personaggio, che va a rimpinguare il numero di personaggi femminili presenti nel roster, ha fatto il suo debutto (e finora unica apparizione) in Crash Tag Team Racing, costituendo sicuramente uno dei punti forti del titolo. Sempre da lì proviene anche Ebenizer Von Clutch, il più caratteristico degli antagonisti presenti, che fa qui il suo ritorno.

In questo modo, Crash Team Racing: Nitro-Fueled va a configurarsi come una sorta di edizione all-stars dei titoli racing dedicati al peramele, con un roster che può vantare personaggi provenienti quasi da ogni titolo. Mancano davvero pochi nomi all’appello, e nei prossimi mesi Beenox potrebbe puntare al completamento totale senza troppa fatica.

Koala Kong può essere ottenuto riempendo la barra nitro di bronzo, mentre Von Clutch e Pasadena possono essere acquistati nel pit-stop. Diverso è invece il discorso per Re Pollo. Innanzitutto, si tratta di un personaggio originale creato da Beenox, che ricorda per certi versi il Penta Penguin di Naughty Dog, non solo per essere più una sorta di mascotte che un vero personaggio, ma anche perché la maschera che utilizza può essere casualmente quella di Aku Aku o Uka Uka, proprio come per Penta. Per sbloccarlo è necessario un procedimento davvero peculiare: occorre infatti tuffarsi nella modalità avventura (va bene anche un vecchio file, ovviamente) e cercare le sei uova dorate nascoste in ciascuno degli hub world. Una volta che li avremo trovati tutti dovremo recarci nell’area delle rovine e portarle al misterioso portone che riporta il dipinto di un pollo; così facendo, il portone si aprirà e potremo finalmente utilizzare Re Pollo nelle nostre corse. Viene così risolto uno dei misteri che il gioco portava con sé fin dall’uscita, dando finalmente un senso alla presenza di quella porta che finora rimaneva completamente inutilizzata.

Nuova modalità: caccia agli anelli

A chiudere le novità di questo mese c’è una nuova modalità, che prende il nome di Caccia agli Anelli. Era da un po’ che non vedevamo nuove meccaniche di gioco e Beenox ha finalmente deciso di inserire una nuova variazione alle solite corse. Si tratta sostanzialmente di una modalità a tempo per giocatore singolo. A differenza della classica prova a tempo, qui il cronometro va però a decrescere: quando rimaniamo senza secondi, la partita finisce.

Crash Team Racing Nitro-Fueled: uno sguardo al Neon Circuit Grand Prix – Speciale

Per acquistare tempo extra dobbiamo passare attraverso gli anelli disposti lungo il tracciato. Ad ogni giro completato, gli anelli diventano più piccoli e la distanza tra ciascuno di essi aumenta, rendendo molto più difficile l’operazione. Non c’è un numero limite di giri: il bello di questa modalità sta proprio nello sfidare se stessi cercando di rimanere in gara più tempo possibile. Ovviamente, molte sfide di questo gran premio ruotano intorno alla nuova modalità: ottenere punti nitro extra sarà dunque un motivo più che valido per darle una chance. Noi l’abbiamo trovata molto divertente, ci ha piacevolmente ricordato i racing arcade di una volta –ovviamente in salsa Crash Team Racing.

Neon Circuit Grand Prix ci convince per metà. Fiera di Koala è una pista esteticamente accattivante, ma che pecca di un design eccessivamente lineare, soprattutto se paragonato alla recente Incubo di Nina; Beenox si fa però perdonare con l’introduzione di ben quattro nuovi personaggi, di cui uno, Re Pollo, completamente inedito. A fare da chiosa c’è l’introduzione di una nuova modalità, Caccia agli anelli, che ci ha davvero divertiti, riportandoci all’epoca d’oro dei racing arcade. Chiudendo un occhio sulle pecche della pista del mese, non possiamo che continuare a complimentarci con Beenox per l’amore che sta regalando al suo titolo anche a cinque mesi dal lancio.




TAG: Crash Team Racing Nitro + Fueled