Cooler Master presenta i dissipatori a liquido All In One MasterLiquid

A cura di Marcello Paolillo - 24 Aprile 2018 - 0:00

Cooler Master è da oltre 25 anni leader mondiale nella progettazione e produzione di componenti per computer e periferiche ad alte prestazioni dedicate a un pubblico di appassionati di hardware alla ricerca dell’ultimo ritrovato in termini di tecnologia.Dal proprio DNA nascono quindi una serie di soluzioni che strizzano l’occhio a tutti coloro che hanno le capacità, gli strumenti e la voglia di cercare nuove personalizzazioni; oggi l’azienda taiwanese è lieta di annunciare il lancio ufficiale dei due modelli AIO MasterLiquid ML240R RGB e ML120R RGB.Il MasterLiquid ML240R RGB e il MasterLiquid ML120R RGB, a differenza della versione Lite, sono dotati di sistema indirizzabile di illuminazione a 16.7 millioni di colori. I LED RGB indirizzabili (ARGB – Addressable RGB) sono programmabili singolarmente, ne consegue che l’effetto finale derivato da più LED affiancati, è molto più vario e colorato e permette giochi di luce particolarmente dinamici e accattivanti.I MasterLiquid ML240R RGB e ML120R RGB sono dotati di una pompa con un nuovo design, arricchita da 12 LED RGB, più una (o due) ventola MasterFan MF120R ARGB da 120mm, anch’essa con 8 LED RGB.Il controller in dotazione consente di gestire sia il sistema di illuminazione integrato nell’AIO sia altre componenti compatibili, anche non ARGB; inoltre, è presente in dotazione uno splitter 3 in 1 per strisce a LED o componenti facenti uso di connettori indirizzabili.A parte le differenze dettate dalla dimensione del radiatore e dal numero di ventole ARGB (due per il radiatore da 240mm, una per quello da 120mm), i dissipatori sono assolutamente identici.Così come le versioni “Lite”, anche i nuovi ML240R e ML120R sono contraddistinti da particolari innovazioni, tra cui ricordiamo la tecnologia “Dual Chamber Low Profile” che prevede l’installazione di pompa e piastra in rame elettrolitico in due zone distinte tra loro, una sopra l’altra.Il liquido refrigerante scorre attraverso il radiatore all’interno della pompa, per poi fluire nella piastra di raffreddamento e nuovamente al radiatore; questa particolare scelta progettuale consente alla pompa di irrorare continuamente e in maniera uniforme con liquido a bassa temperatura la zona centrale del coldplate.La pompa, non essendo mai a contatto con liquido ad alta temperatura, viene preservata dall’usura e raggiunge quindi in assoluta tranquillità un MTTF (Mean Time To Failure) di 70.000 ore.I nuovi MasterLiquid sono compatibili con le schede madri di Asus, MSI e Asrock e i loro rispettivi software di gestione dell’illuminazione RGB. Cooler Master ha annunciato un software proprietario chiamato MasterPlus+ Lighting Software, attualmente in fase di beta testing e che sarà utilizzabile da chiunque a partire dal prossimo mese di maggio.




TAG: cooler master