News 1 min

Cliff Bleszinski ‘odia’ PS4 per il fallimento di LawBreakers

Un boccone amaro da buttare giù.

LawBreakers è stato un titolo decisamente sfortunato: nel 2018 il team Boss Key Productions ha infatti lasciato morire il gioco, interrompendo qualsiasi tipo di supporto e spegnendo di conseguenza i server online.

Il titolo è stato originariamente pubblicato l’8 agosto 2017, solo su PlayStation 4 e Windows PC come free-to-play, tanto che il suo creatore – Cliff Bleszinski, papà della saga di Gears of War – non aveva mai nascosto il suo entusiasmo per un gioco funestato però da diversi problemi e incertezze.

Ora, via Twitter, CliffyB ha espresso il proprio disappunto verso la fine ingloriosa del suo gioco, dovuta anche alla decisione errata di renderlo innanzitutto un’esclusiva PS4.

Oh e già che ne parliamo, sì, è stato un errore portare LawBreakers su PlayStation invece che su Xbox.

Insomma, Cliff avrebbe preferito vedere il suo gioco sulla piattaforma Microsoft rispetto all’ammiraglia Sony, sicuro che ciò avrebbe portato fortuna e gloria a LawBreakers. O perlomeno, ciò è quello che pensa il noto ex sviluppatore americano.

Ricordiamo infatti che Bleszinski ha abbandonato l’industria dei videogiochi a dicembre 2018 per produrre uno spettacolo teatrale, più in particolare un musical intitolato Hadestown.

Un pensiero al mondo dei videogiochi sembra però persistere, visto che Cliff avrebbe offerto il proprio supporto allo sviluppo futuro del franchise di Gears of War.

Fonte: Twitter