Borderlands e le armi di qualità non rimborsabili

Giochi a un qualsiasi Borderlands e ti senti sovraccarico di soldi? Vai da Marcus!

By |05/04/2019|Categories: In Evidenza, Rubriche, Speciali|Tags: |

Attenzione, Cacciatore della Cripta: l’articolo include alcuni spoiler sui titoli della serie Borderlands

In questi giorni si fa un gran parlare di Borderlands 3, viste la presentazione di qualche giorno fa e le novità relative all’annuncio formale delle scorse ore. Ma le storie dei primi capitoli di Borderlands sono tante, e alcune di queste meritano di essere raccontate. Già in passato, in questa rubrica, vi avevo parlato del mitico fucile sporcaccione di Borderlands: The Pre-Sequel. Questa volta l’argomento rimane più o meno sempre lo stesso, ma a strillare non è tanto l’arma, quanto chi la vende. In questa puntata de Il Dettaglio, allora, vi parlerò dei distributori di Marcus.

borderlands marcus armi borderlands 1

Armi! Armi! Armi!

Sappiamo che Marcus è il venditore di armi di maggior successo di tutta Pandora. Almeno, questo è quello che le sue pubblicità particolarmente persuasive strillano al giocatore nei tre Borderlands di Gearbox. Il nostro è stranamente affezionato ai Cacciatori della Cripta, ma non ammette che i suoi clienti dubitino della qualità delle sue armi. Nel primo Borderlands è proprio lui a guidare il bus che porta il giocatore a Fyrestone, difatti dando inizio al gioco. Nel secondo capitolo, invece, aiuta i protagonisti a far fuori Jack il Bello.

Inizialmente vicino ai fabbricanti d’armi Dahl e Atlas, Marcus è sostanzialmente un cane sciolto, che vende armi e munizioni assicurandosi che la concorrenza rimanga al suo posto e non alzi troppo la cresta. Concorrenza che, a ben vedere, non esiste, anche se il nostro non disporrebbe proprio di tutte le autorizzazioni per vendere le armi che vanta di avere. In Borderlands 2, ad esempio, in alcune pubblicità è possibile leggere, con molta attenzione, che Marcus non è autorizzato a vendere armi su Pandora. Tra le altre cose, il nostro è anche venerato come un dio dai Bloodshot, che addirittura hanno eretto un monumento (molto fine ed elegante) in suo onore.

borderlands marcus armi borderlands 2

La cosa interessante, al di là della vicenda personale del personaggio e del suo impatto sulla storia generale del gioco, è costituita proprio dalla sua aggressiva politica di vendita, cona l’installazine di distributori di armi e munizioni un po’ in ogni ambiente di gioco.

A questi distributori è possibile sia acquistare che vendere. E siccome la ricerca di bocche da fuoco costituisce una delle attività più ricorrenti (nonché più divertenti) dei titoli Gearbox, ecco che il ruolo di Marcus la sua importanza ce l’ha eccome. Il nostro può anche avere un aspetto bonario, ma quando si tratta di affari non si fa certo scrupoli. I suoi principi sono pochi ma ben precisi: vendere armi di qualità, senza offrire alcun rimborso. Mai. Oppure si finisce come nel trailer di presentazione di Borderlands 2 a lui dedicato, chiamato semplicemente “Nessun Rimborso” (lo vedete qui).

borderlands marcus armi borderlands 3

Alta qualità, bassi prezzi, e nessun rimborso

Nei giochi di Borderlands è possibile pensare a due categorie di annunci diffusi dai distributori automatici. Il primo tipo è legato a pubblicizzare i tanti fabbricanti di armi presenti su Pandora, da Tediore (che erano le mie armi preferite, se non ricordo male) a Dahl, da Vladof a Maliwan. Questo tipo di frasi era particolarmente utilizzato nei distributori di armi del primo Borderlands. Ci sono tanti esempi di espressioni del genere, molti dei quali sono riuniti in questo comodo video.

borderlands marcus armi borderlands 4

Ma quello che più conta ai fini di questo speciale sono le frasi che Marcus pronunciava per promuovere la sua attività di vendita di munizioni e se stesso, oltre che le armi vendute. In Borderlands e Borderlands 2, ad esempio, i distributori delle armi di Marcus davano ci accompagnavano con sentenze fulminanti come:

  • Compra un’arma, forza
  • Armi, meravigliose armi!
  • Armi, armi, armi!
  • Pronto al fuoco!
  • Puoi sempre fidarti della tua arma
  • Nessun rimborso
  • Non farti uccidere!
  • In un mondo senza certezze, puoi sempre contare sulle armi di Marcus
  • Non troverai niente di meglio su questo pianeta!
  • Due parole, amico: nessun rimborso
  • Non divertirti troppo!
  • Ricorda: siamo sempre aperti!
  • Dillo ai tuoi amici: munizioni Marcus!
  • Ti senti sovraccarico di soldi?
  • Ricorda: siamo sempre aperti!
  • Comprerò sempre le armi che non ti servono!
  • Non troverai merce migliore da nessun’altra parte! Me ne sono assicurato
  • Che ti aiuti a uccidere molte cose!
  • Arrivederci, amico! Se fai compere altrove ti faccio uccidere!

Insomma, il messaggio è chiaro: Marcus è solo uno dei tanti personaggi che contribuisce a rendere ancora più fuori di testa il mondo di Borderlands, identificandone alcune tematiche ben definite. La ricerca di guadagno e di ricchezze, tipiche dei Cacciatori della Cripta, si unisce al cinismo estremo di un mondo dove i cavalli sanguinano diamanti e le armi hanno le gambe (questo, almeno, se quello che abbiamo visto nel trailer di Borderlands 3 è vero – e speriamo tutti fortemente che lo sia).

borderlands marcus armi borderlands 5Che ne sarà di Marcus in Borderlands 3?

Nel nostro speciale dedicato a cosa ci aspettiamo da Borderlands 3 abbiamo anche citato il buon Marcus, peraltro già intravisto in gran forma nel trailer di presentazione insieme alla dottoressa Tannis. La promessa del trailer è quella di proporre al giocatore oltre un miliardo di armi da cercare in giro per la mappa di gioco. Chi altri dovrebbe venderle, se non il buon vecchio Marcus?

Le munizioni e le armi offerte da Marcus sono un piccolo, ma sfizioso dettaglio della saga di Borderlands che ci aspettiamo di vedere anche nella nuova iterazione della saga di Gearbox. Sono personaggi come questo che concorrono a creare un mondo di gioco sopra le righe e completamente fuori di testa. Qual è la vostra frase preferita di Marcus, e ricordate qual era il vostro fabbricate d’armi preferito?