News 1 min

Battlefield 2042 è stato rinviato (ma poteva andare peggio)

Il nuovo sparatutto di EA ritarda, ma di poco.

Era nell’aria, ma a quanto pare è ufficiale: Battlefield 2042, il nuovo sparatutto targato EA e DICE, è stato posticipato ufficialmente.

Il gioco, che ricordiamo non includerà la modalità campagna, vedrà infatti la luce il prossimo 19 novembre 2021.

La conferma del posticipo (il titolo avrebbe dovuto uscire inizialmente il 22 ottobre 2021) è arrivata attraverso un messaggio pubblicato via Twitter.

Oskar Gabrielson di DICE ha pubblicato infatti un messaggio piuttosto esplicativo: «abbiamo deciso di rinviare il gioco al 19 novembre, con un’uscita simultanea in tutto il mondo».

E ancora, «sviluppare un gioco come Battlefield 2042 nel bel mezzo di una pandemia mondiale ha sollevato grandi sfide per il nostro team.»

«Pensiamo sia giusto prenderci del tempo extra in modo da offrire la nostra visione di gioco a tutti gli utenti», prosegue Gabrielson.

Infine, il messaggio si conclude con: «vi ringraziamo per vostra pazienza. Novità sulla Open Beta del gioco arriveranno già a partire da questo mese»

Lo sparatutto si concentrerà molto sull’esperienza in multiplayer, nonostante il cross-play non sia disponibile tra tutte le piattaforme a causa di vari limiti.

Una delle novità più attese del gioco è comunque Battlefield Portal, la modalità che permetterà di creare nuove esperienze con elementi provenienti dai capitoli storici del franchise (come Bad Company 2).

Infine, avete letto che uno dei team che sta collaborando al progetto è inoltre al lavoro su un secondo titolo, al momento top-secret?

In attesa dell’ultimo capitolo della serie sparatutto, potete recuperare Battlefield 1 ad un prezzo speciale su Amazon.