Anche Square Enix e Ubisoft lavorano da casa

Misure d'emergenza anche per i due celebri publisher, per l'emergenza COVID-19

NEWS
A cura di Stefania Tahva Sperandio - 20 Marzo 2020 - 13:21

Anche le software house continuano ad adattarsi alla crescente emergenza COVID-19, che mentre è una costante da qualche settimana in Italia sta diventando sempre più crescente nel resto d’Europa e anche negli Stati Uniti. Anche Square Enix, con una nota ufficiale sul suo sito, ha comunicato di avere messo in atto delle politiche per il lavoro da casa in tutte le sue sedi, con apposite tecnologie che favoriranno il lavoro dei suoi team anche da remoto.

Nelle aree in cui, invece, non è possibile il lavoro da remoto, la compagnia giapponese ha fatto sapere di aver ridotto i turni dei dipendenti, in maniera tale che poche persone siano contemporaneamente in ufficio.

square enix

«Non ci sono dubbi che questi siano tempi incerti» scrive la compagnia nipponica. «Anche se non sappiamo quanto a lungo queste misure rimarranno attive, vogliamo assicurare ai giocatori che faremo tutto quello che è in nostro potere per tenervi collegati e divertiti, insieme ai vostri amici in tutto il mondo, mentre lavoriamo insieme per superare questi momenti duri.»

Anche Ubisoft, con una nota diramata sui social, conferma di aver attivato le pratiche per il lavoro da remoto dei suoi dipendenti «in tutte le regioni colpite» dall’infezione. «Sappiamo che è un periodo che mette a prova molti di voi e siamo felici che i nostri giochi possano avere anche solo una piccola parte nel darvi un po’ di conforto virtuale, un po’ di fuga dalla realtà e un po’ di senso dello stare insieme. Vi ringraziamo per la vostra pazienza, la vostra comprensione e il vostro continuo supporto. Da parte di tutta Ubisoft: per favore, abbiate cura di voi stessi e degli altri.»

Non possiamo che unirci alle raccomandazioni della compagnia transalpina, mentre ci impegniamo a continuare a tenervi intrattenuti, anche in questo momento difficile, con tutte le ultime novità sui videogiochi che ci terranno compagnia in questo 2020 così complicato.




TAG: square enix, ubisoft